Attualità

Carapelle, incendio distrugge auto parroco. Non si esclude il dolo

Potrebbe trattarsi di incendio doloso, quello che ieri notte ha distrutto l’automobile, una Ford Eco Sport, del parroco della Beata Maria Vergine di Carapelle, don Claudio Barboni. L’automobile era parcheggiata nei pressi della parrocchia. A dare l’allarme è stato lo stesso don Claudio. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno spento l’incendio e i carabinieri che stanno verificando le cause dell’incendio. Nella zona non ci sono telecamere di videosorveglianza.  “Erano le due di notte – ha raccontato il parroco – quando ho visto le fiamme dalla finestra. Sono sceso in strada e c’erano già carabinieri e vigili del fuoco che hanno spento le fiamme. Mi è giunta la vicinanza e solidarietà dell’intera comunità, dal Vescovo al sindaco. Carapelle vive un momento molto complesso. Si è ostaggi di questo terrore, dai furti di auto, agli incendi alle rapine, la situazione è davvero complessa. Siamo ad un punto di non ritorno. Ci troviamo di fronte a problemi radicati nel tempo e proprio quanto accaduto potrebbe rappresentare un punto di svolta per provare a cambiare le cose”. Non si esclude che l’incendio possa avere qualche relazione con le tante e importanti attività che il parroco sta svolgendo in favore dei ragazzi del quartiere.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio