Politica

Calcio Foggia, Angiola: impedito ai consiglieri di seguire la conferenza stampa

Per Angiola "Non si tratta di una semplice sgrammaticatura istituzionale ma di vero e proprio analfabetismo istituzionale".

FOGGIA – E’ furibondo, il professor Angiola, consiglier comunale di Foggia, al quale è stato vietato l’accesso alla conferenza stampa dedicata dalla Sindaca Epicospo e dagli assessori Frattarolo e Di Molfetta alle vicende societarie del Calcio Foggia. In un comunicato Angiola afferma di essersi recato in Comune per assistere alla conferenza stampa su lCalcio Foggia ” e mi è stato impedito di partecipare. Lo stesso è avvenuto per altri consiglieri comunali. Si tratta di un fatto estremamente grave che configura una violazione dell’art. 43, comma 2, del TUEL e dell’art. 30 del Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale. Non si tratta di una semplice sgrammaticatura istituzionale – continua Angiola – ma di vero e proprio analfabetismo istituzionale. Notizierò dell’accaduto il Prefetto Valiante”. Lo ha dichiarato Nunzio Angiola.
“Se poi la sindaca abbia deciso autonomamente e senza alcun preavviso di presentarsi in una commissione consiliare (la IV) per illustrare gli esiti della conferenza stampa, il rimedio è peggio del male, perché se nel primo caso siamo di fronte ad una violazione normativa, in questo caso siamo di forte ad una gestione autocratica del potere, di una persona che corre ai ripari in modo maldestro e che interpreta in modo personalistico il ruolo di sindaco, consegnando ai foggiani una democrazia di facciata”, conclude Nunzio Angiola.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio