Il blitz del Blocco Studentesco

Blocco Studentesco, blitz all’istituto Masi contro il contributo volontario obbligatorio

Questa mattina gli esponenti del Blocco Studentesco hanno svolto un blitz ...

Foggia Reporter

Questa mattina gli esponenti del Blocco Studentesco hanno svolto un blitz all’Istituto Tecnico Statale “E. Masi” di Foggia contro l’obbligatorietà, in alcune scuole, del contributo volontario. I ragazzi appartenenti al movimento sono saliti sulla scala di emergenza con fumogeni e bandiere ed hanno srotolato uno striscione dal testo provocatorio “Non farti truffare, il contributo volontario non pagare”.

“Assistiamo da ormai troppo tempo a questa truffa perpetrata ai danni degli studenti, per i quali il diritto allo studio sta progressivamente diventando un lusso concesso solo a chi riesce a sostenere le innumerevoli spese imposte dal sistema scolastico. E’ paradossale che il godimento di un diritto che dovrebbe essere garantito a tutti indistintamente – si legge in una nota diffusa dal movimento – stia diventando un servizio fruibile solo da chi sborsa denaro”

“La scuola, quale luogo di formazione e crescita per eccellenza, non può essere trasformata in un’impresa che offre prestazioni tramite il pagamento di tasse. Le riforme attuate negli ultimi anni hanno portato alla creazione di una macchina il cui fine è quello di distruggere quel che resta di un sistema scolastico.”