Sanità

ASL Foggia: screening del cervicocarcinoma nei luoghi di lavoro

La ASL Foggia promuove lo screening del cervicocarcinoma direttamente nei luoghi di
lavoro. In queste ore il Centro Screening aziendale sta raccogliendo le adesioni di enti, istituzioni,
aziende e istituti scolastici del territorio per organizzare in loco sedute gratuite, dedicate
alle lavoratrici di età compresa tra 25 e 64 anni. Per l’occasione, gli operatori della ASL sottoporranno al “PAP test-HPV DNA test” le lavoratrici che aderiranno volontariamente all’iniziativa, senza alcuna prenotazione. Gli esami saranno eseguiti all’interno del Papmobile, l’unità mobile dedicata allo screening
del cervicocarcinoma, oppure nelle stesse aziende, in locali appositamente allestiti. Il test, che serve ad individuare alterazioni delle cellule del collo dell’utero o la presenza del virus HPV si effettua attraverso il prelievo indolore delle cellule della cervice uterina e viene eseguito con le stesse modalità di una visita ginecologica. Il risultato, se negativo, sarà inviato a casa. In caso di risultato positivo o dubbio la donna
sarà contattata telefonicamente per essere sottoposta ad ulteriori indagini. All’iniziativa hanno già aderito, tra gli altri, i Comuni di Foggia, San Severo, Torremaggiore e San Marco in Lamis; la Prefettura; la Biblioteca provinciale “la Magna Capitana”; glistabilimenti Barilla ed ex Sofim;

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio