Cronaca

Arrestati pericolosi latitanti foggiani, si nascondevano nella cava di Apricena

Nel primo pomeriggio di ieri la Squadra Mobile di Foggia ha tratto in arresto tre pericolosi latitanti trovati insieme in una cava di Apricena (in provincia di Foggia).

Si tratta di Scirpoli Francesco, Angelo Bonsanto e Pietro La Torre.

Scirpoli e Bonsanto erano evasi dalla Casa Circondariale di Foggia il 9 marzo.

Dei 70 evasi dal carcere di Foggia ormai resta in fuga solamente Cristofor Aghilar, l’omicida 37enne di Orta Nova, accusato di aver ucciso la madre dell’ex fidanzata.

La Torre, invece, si era reso irreperibile sin dallo scorso anno, dovendo espiare una pena detentiva a due anni e 8 mesi di reclusione.

I tre latitanti catturati sono elementi criminali di spicco e sono considerati contigui al clan mafioso dei Romito che è contrapposto a quello dei Li Bergolis in una faida che insanguina il Gargano.

L’attività investigativa è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock