Politica

Anche il Partito Animalista contro Landella: ‘la città di Foggia non ha bisogno di altre bandiere’

“Miglior accoppiata sulla piazza di Foggia non poteva nascere. Salvini che a poche ore dalla morte del cavallo usato per il divertimento dei turisti a Caserta sfoggiava sul web una foto con sua figlia su un calessino trainato da un pony e mostrando la sua felicità, sicuramente solo la sua, non nell’animale sfruttato per scopi elettorali, non dando sicuramente buon esempio a sua figlia.

Salvini che mostra sue foto con gattini e cagnolini in braccio ma che nello stesso momento difende cacciatori e associazioni del settore venatorio.

Breve è il passo fra Salvini e Landella. Landella che nei suoi anni di mandato non ha mai pensato seriamente al benessere degli animali della sua città, che oggi abbiamo visto regalata a chi negli anni ha soltanto offeso e degradato il popolo del Sud.

Non sapendo che noi gente del Sud per conquistare la nostra libertà e la nostra dignità negli anni abbiamo combattuto e perso i nostri avi.

Infelice la dichiarazione di Franco Landella verso il mondo femminile usando un dispregiativo, quale “donnine”, che non può altro farci pensare al sessismo. Da Foggiani ci sentiamo di ricordare che la città di Foggia non ha bisogno di altre bandiere da issare, dato che lo stemma della città di Foggia racchiude storia religiosa e civile della nostra bellissima città del Sud. E ricordiamo a Salvini la nostra Madre Santissima dell’Incoronata è di colore ed immigrata.”

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock