Americani a Foggia: ecco come si “svagavano” gli occupatori

A Foggia arrivarono anche Humphrey Bogart e Frank Sinatra

Foggia Reporter

Foggia – Durante la Seconda guerra mondiale le truppe dei soldati americani occuparono la città di Foggia. La presenza delle truppe anglo-americane, in quella che era considera una città strategica, non fu breve e per questo, quando i soldati non erano impegnati in azione di guerra pensavano a come divertirsi.

Dal libro Storia di Foggia leggiamo che le azioni ricreative per le truppe inglesi erano organizzate dall’ENSA (Entertainments National Service Association), ed avevano come luogo di svolgimento il Teatro Giordano , al quale venne dato il nome di “Garrison Theatre”, all’interno del quale furono organizzati numerosi spettacoli di celebrità inglesi.

Per le strade di Foggia vennero aperti numerosi club e le truppe trascorrevano intere serate a divertirsi tra musica chiacchiere, mentre la guerra continuava inesorabile e la gente di Foggia viveva nella paura.

Gli spettacoli per le truppe americane erano invece organizzati dagli America Red-Cross, con sede a Palazzo di città.

Il Teatro Flagella, oggi non più esistente, fu un vero e proprio contenitore culturale per gli oppositori a Foggia. Gli spettacoli gestiti dall Croce Rossa americana si alternavano alle proiezioni cinematografiche.

Inoltre, presso lo stadio, utilizzato per partite di football e baseball, fu organizzato lo show delle Andrews Sisters e di un Rodeo, tra il 4 e il 6 luglio 1944. In quel periodo, a Foggia, arrivarono anche Humphrey Bogart e Frank Sinatra.