Cultura e territorio

“Aiutiamo i terremotati”: la solidarietà della città di Foggia

Sono 247 le vittime del terremoto che ha colpito le zone nel Reatino, tra Amatrice ed Accumoli in base ai dati comunicati dalle Prefetture di Rieti e Ascoli Piceno, lo ha reso noto oggi il Dipartimento della Protezione civile.  Un bilancio sconcertante e che purtroppo sembra destinato a crescere. In una notte di agosto la terra trema e spazza via tutto, case, chiese, alberghi, scuole, strade, ma soprattutto vite e sogni.

Sono momenti in cui le parole servono a poco, contano molto di più i fatti e le iniziative di chi da tutta Italia è pronto ad aiutare chi ha perso tutto e porta negli occhi un vuoto disarmante. Foggia si rimbocca le maniche e martedì partirà alla volta dei paesi colpiti dal sisma. L’iniziativa è partita dai commercianti del mercato di via Rosati che hanno pensato di organizzare un camion, ricco di merce come frutta, verdura e altri beni di prima necessità, messi a disposizione da tutti coloro che vorranno prendere parte a questa bellissima iniziativa.

Gente comune, commercianti, uomini e donne che si mobilitano come possono per dare una mano, nel loro piccolo, con un gesto grandissimo. A coordinare l’iniziativa è uno dei tanti commercianti, Pompeo Bolognone, che nel 2009 contribuì ad aiutare i terremotati dell’Aquila, nel medesimo modo, e a proposito di questo progetto dice: «In un Paese dove ormai non ti tutela più nessuno bisogna aiutarsi tra di noi. Anche se noi commercianti non abbiamo grandi possibilità economiche, cerchiamo sempre di star vicini a queste persone che oggi e nei prossimi mesi non avranno una casa perché l’hanno persa in una tragedia. Lo stato non aiuta noi deboli ma tra di noi cerchiamo sempre di aiutarci. Spero che una Foggia così non si debba vedere solo nei momenti così tragici ma sempre, tutti i giorni, per far si che anche la nostra città sia sempre migliore».

Un bellissimo esempio di umanità, è questa la Foggia che ci piace e che deve rendere orgogliosi i suoi cittadini. Ricordiamo che chiunque volesse partecipare per portare merce, abiti o quant’altro, può recarsi al mercato Rosati al Bar Stefy di Michele di Muro in via Giuseppe Rosati 52.

 

 

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock