Attualità

50 anni dal gemellaggio Foggia-Göppingen, due città legate da un passato federiciano

Foggia – Il 28 giugno del 1971, esattamente cinquant’anni fa, Foggia e Göppingen diventavano città “gemelle”. Ad accomunare il capoluogo dauno e il piccolo centro svevo è il comune passato federiciano: Foggia fu infatti la città prediletta di Federico, sede della sua reggia imperiale, mentre il territorio di Göppingen è stato quello che ha visto sorgere la sua dinastia. Hohenstaufen è infatti il monte che si trova nei pressi di Göppingen, ed è da esso che trasse il suo nome la nobile famiglia imperiale.

L’Associazione Culturale Italo-Tedesca GRIMM di Foggia, nata nel 2019, sta portando avanti da mesi, grazie al contributo di Angela Hallerbach, una raccolta di testimonianze ed esperienze riguardanti la nascita e lo sviluppo di questa storica amicizia tra le due città.

Attraverso il ricordo di Hans Bernlöhr, da gennaio del 1968 membro del consiglio comunale, apprendiamo com’è iniziato tutto: fu il professor Carl A. Willemsen, importante storico interessato alla Puglia medievale, a inviare nella primavera del 1971 una lettera al comune di Foggia per prendere contatti con la terra tanto amata dal grande Federico. L’allora sindaco Vittorio Salvatori rilanciò con la proposta del gemellaggio. In quella stessa estate Göppingen inviò una delegazione di otto persone a Foggia, che diede l’avvio al mezzo secolo di fratellanza che celebriamo oggi.

Dopo cinquant’anni, è possibile fare qualche bilancio: il gemellaggio ha dato molto alle due città, ma potrebbe e dovrebbe dare molto di più. Molto spesso dai foggiani è ignorato, sottovalutato o dato per scontato, come se si trattasse di qualcosa che “sta lì” solo sulla carta, o nel nome della piazza adiacente al palazzo degli studi, o sui cartelli che si possono scorgere entrando in città. Il gemellaggio, invece, è il frutto di qualcosa che è accaduto nella storia e nelle vite di antenati e concittadini, qualcosa che ha in parte contribuito a renderci ciò che siamo. È per questo che è necessario valorizzarlo, riprendendo le fila di un discorso che potrebbe aiutare i foggiani, proprio grazie al confronto con una comunità “sorella”, a specchiarsi nella loro storia e nelle loro origini.

Dalla parte tedesca continuano a esserci tutta la volontà e tutto l’entusiasmo: venerdì scorso il comune di Göppingen ha organizzato una lettura bilingue di poesie italiane in onore dell’amicizia con Foggia. L’evento è stato trasmesso dall’ACIT GRIMM sulla sua pagina facebook e anche dal Comune sulla pagina facebook del Teatro Giordano; ci sarà poi fra sei mesi circa un evento “gemello”, promosso dall’ACIT Grimm in collaborazione col Comune di Foggia e l’Università di Foggia con una lettura bilingue di uno scrittore di lingua tedesca che sarà condiviso in streaming con Gö ppingen. L’ottica in cui l’associazione si pone, infatti, è quella di fungere da ponte e continuare a fare interloquire le due culture, potenziando quanto già di buono c’è sul territorio, e partendo dalle persone che lo abitano e contribuiscono a renderlo vivo.

La rassegna di testimonianze a cura della Prof.ssa Hallerbach continuerà nei prossimi giorni sulla pagina dell’associazione, e forse confluirà in una pubblicazione. Ma questa è solo una delle moltissime iniziative, di cui val la pena citare almeno due recenti: il 23 giugno, la Presidente dell’Acit, Myrtha de Meo-Ehlert ha organizzato in collaborazione con l’Università di Foggia un convegno internazionale dedicato a “Dante e la cultura tedesca”, cui hanno partecipato autorevoli studiosi italiani e tedeschi. Inoltre, l’Acit organizza gratuitamente uno “Stammtisch” virtuale a cadenza mensile, a cui chiunque può connettersi per iniziare a praticare o esercitare un po’ di tedesco in compagnia di madrelingua.

Lo spirito è sempre quello: mettere in movimento quella parte di persone che riconosce nella cultura tedesca un momento importantissimo nello sviluppo di quella italiana in generale e di quella di Capitanata in particolare. Nella speranza che il gemellaggio, dopo cinquant’anni, sia sempre più sentito e porti a nuovi incontri, nuove possibilità di scambio, nuove occasioni di scoperta.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock