Foggia-Platz in Goppingen, crediti: Der Kreis Göppingen

Non solo Göppingen, ecco tutti i gemellaggi di Foggia

Ciò che non tutti sanno, forse, è che quello con Göppingen non è l'unico ...

Foggia Reporter

Quella nella foto è “Foggia-Platz”, l’equivalente della nostra Piazza Göppingen, in una delle pochissime foto disponibili sul web. Il monumento è stato inaugurato l’11 maggio 1991, un regalo della Città di Foggia al Sindaco della Città di Göppingen, in occasione del 20° anniversario del gemellaggio. Gemellaggio consolidatosi nel 1971 dopo consulti comunali nelle rispettive città e con l’ausilio della mediazione di esperti e studiosi, al fine di fondere insieme cultura e tradizioni, “l’incontro genuino di due popoli che si ritrovano dopo 750 anni, nel nome di Federico II” – dirà l’allora sindaco di Foggia, l’avv. Vittorio Salvatori.

Il monumento di Foggia-Platz, realizzato con autentico marmo di Carrara, venne progettato da Raffaele Capocchiano, Assessore di Foggia: su di un piedistallo si dispongono quattro colonne con archi aperti curvati verso il centro, ciascuna alta 5,5 metri e presentano incisioni raffiguranti delle aquile reali: tra questi quattro archi è stato collocato un obelisco con i simboli di Foggia e di Göppingen. Un’opera che ricorda, vagamente, il Pozzo di Piazza Federico II.

Ma ciò che non tutti sanno, forse, è che quello con Göppingen, in verità, non è l’unico gemellaggio del capoluogo dauno; Foggia ne ha ben altri 6: Pescasseroli, “sancito ufficialmente l’8 settembre del 1983 in nome di un legame secolare creato dalla pratica della transumanza e della Madonna Nera” (si apprende dal sito del Comune); Walbrzych, cittadina polacca: da quanto si apprende dal sito comunale dell’omonima cittadina, il gemellaggio con Foggia è durato ufficialmente per cinque anni (dal 1998 al 2003); nell’ambito del gemellaggio sono stati effettuati degli scambi annuali tra gli studenti del Liceo Classico “V. Lanza” e il “Notarangelo” con la scuola professionale “M. Huber”. Venne inoltre conferita la cittadinanza onoraria all’allora sindaco di Foggia, Paolo Agostinacchio, nel 2001. I rapporti con la cittadina polacca sono durati fino al 2007 ma non si hanno tracce di rinnovo, sebbene il gemellaggio risulti ancora attivo su vari siti.

Mongelli Bernard
Gli allora sindaci Gianni Mongelli e Bernard Poignant, crediti: ilmattinodifoggia.it

Nel 2009 si concretizzano anche i gemellaggi con L’Aquila e Forlì e, nel 2011, quello con Quimper, cittadina francese: “Foggia è una delle più importanti città del sud Italia, centro agricolo tra i più grandi del PaeseQuesto gemellaggio, oltre a essere di stimolo per le nostre comunità, potrà sicuramente essere un primo passo per un’intesa economica tra i nostri territori, la cui vocazione naturale per l’agricoltura potrà essere la base di nuovi e solidi sviluppi. Ringrazio i cittadini e l’Amministrazione foggiana per aver creduto in questo accordo, sicuro che i nostri territori potranno beneficiarne  nel prossimo futuro” – disse nell’occasione l’allora sindaco di Quimper, Bernard Poignant. Foggia risulta gemellata inoltre anche col capoluogo sardo, Cagliari, sebbene non sono presenti (sul web) documentazioni che testimonino l’intesa tra le due città. Gemellaggi che rendono Foggia un punto importante per la Puglia e il Sud Italia, gemellaggi che vanno rinnovati e ampliati.