Cultura e territorio

13 anni fa ci lasciava Marina Mazzei

Ricorre oggi il tredicesimo anniversario della scomparsa della nota archeologa foggiana Marina Mazzei. Il percorso intellettuale di questa studiosa incarna perfettamente la definizione che il celebre Bianchi Bandinelli diede della figura dell’archeologo quale “evangelista del passato”: per la Mazzei l’archeologia non era un semplice mestiere ma una vera e propria missione. Brillante ed intuitiva, la studiosa ha speso la sua vita per la ricerca, la tutela e la valorizzazione della sua terra, della Daunia: particolare è stato il suo impegno per Siponto, Ascoli Satriano ed Arpi, soprattutto, per la quale ha condotto un’accorata attività di denuncia per arginare il fenomeno delllo scavo e del collezionismo clandestino. L’esempio della Mazzei dovrebbe, oggi più che mai, essere un monito per le istituzioni e la cittadinanza affinchè si comprenda la necessità di abbattere i muri d’indifferenza ancora troppo alti nei confronti del passato e del territorio, educandoci vicendevolmente al senso civico e alla responsabilità che tutti dobbiamo nutrire nella salvaguardia di quel patrimonio invidiabile che la storia ha radicato nella nostra splendida Daunia.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock