Attualità

Zalone ‘fa pace’ con i foggiani: ‘Mi scuso’

Ha fatto molto discutere la canzone interpretata da Checco Zalone e andata in onda su Rai Play, in cui si narrava di un foggiano emigrante a Parigi, il quale rimpiangeva la città natale per il bidet.

La canzone, in realtà, è stata scritta proprio da un foggiano, ovvero Antonio Iammarino, che ha subito chiarito che in realtà si tratta di una dichiarazione di amore di un foggiano verso la sua città.

Oggi sono arrivate anche le scuse di Zalone. In un’intervista esclusiva al Corriere della Sera, Luca Medici è tornato sulla questione razzismo, rispondendo così ad Aldo Cazzullo:

«Escludo che qualcuno possa essere così stupido da pensarlo davvero. Non sono razzista neanche verso i salentini, che per noi baresi sono i veri terroni. E neppure con i foggiani, anche se molti di loro si sono risentiti per una canzone che ho cantato da Fiorello, La nostalgie de bidet: “Così proprio ogg’ so’ turnuto nella mia Fogg’, la delinquenza la spazzatura la poverté, ma finalment voilà le bidet…”. Ne approfitto per chiedere scusa ai foggiani: lo giuro, non penso che appartengano a una razza inferiore… E chiedo scusa pure ai calabresi: nel nuovo film c’è una battuta terribile su Vibo Valentia».

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock