Eventi

La Settimana dell’Olio 2021: un mare di appuntamenti alla scoperta dell’oro verde di Vieste

Vieste – La Settimana dell’Olio torna da lunedì 30 agosto a venerdì 3 settembre per la sua quinta edizione nell’incantevole scenario della baia di Marina Piccola a Vieste, insieme ad altre suggestive location disseminate in tutto il territorio cittadino. Organizzata dal Comune di Vieste, voluta e promossa dall’Assessorato all’Agricoltura, con il patrocinio di Regione Puglia, Parco Nazionale del Gargano e GAL Gargano, la Settimana dell’Olio è da cinque anni realtà grazie a Sabrina Pupillo, tecnologa alimentare e assaggiatrice professionista di oli da olive.

«Fin dall’insediamento della nostra amministrazione – afferma Dario Carlino, Assessore all’Agricoltura del Comune di Vieste – molto si è puntato sul prodotto che rappresenta la più importante produzione agroalimentare del territorio di Vieste: l’olio extravergine di oliva. Non solo per il suo valore in termini economici, ma anche per la grande rilevanza che riveste da un punto di vista culturale e paesaggistico. Da subito abbiamo pensato di promuovere l’olio in tutti i modi possibili, favorendo l’incontro diretto produttoreconsumatore in un’ottica di filiera corta.

E l’estate, con i numerosi visitatori che affollano la cittadina di Vieste, non poteva che essere il momento ideale per portare in “piazza” quelle attività di divulgazione e cultura di prodotto che consentono al consumatore di compiere acquisti consapevoli e di dare all’olio il valore che merita. Si tratta di far conoscere le nostre aziende, la nostra produzione e creare percorsi di turismo lento ed esperienziale che permettano al visitatore di scoprire Vieste non solo per il suo mare ma anche per i suoi uliveti e per le attività che da essi derivano».

La Settimana dell’Olio sarà protagonista delle giornate di fine estate con esperienze di gusto e di benessere legate al prodotto principe della produzione agroalimentare del territorio, alla scoperta delle realtà d’eccellenza, ma anche dei paesaggi naturali e delle bellezze della perla del Gargano. Un’edizione speciale, quella del 2021, che segna un ritorno agli eventi in presenza, sempre in conformità con le linee guida sulla sicurezza, e che offrirà più iniziative, un programma ancora più ricco e nuovi e originali modi di vivere una rassegna interamente dedicata all’oro verde di Vieste. Rappresentanti del mondo agricolo e produttivo, delle istituzioni, ma anche nutrizionisti, chef, sommelier, assaggiatori e semplici appassionati si incontreranno in una cinque giorni di eventi nel segno della tutela e della valorizzazione di un territorio in cui si concentra una delle maggiori produzioni italiane.

Con una superficie olivetata di oltre 1300 ettari e una produzione media annua di 1 milione di litri di olio extravergine, Vieste si colloca, infatti, tra le realtà olivicole più importanti del Mediterraneo. Sarà un’occasione di confronto, approfondimento e formazione con operatori del settore provenienti da tutta Italia, ma anche un’opportunità per i produttori di raccontarsi e far conoscere al pubblico tutti i segreti della produzione olearia.

E non solo: yoga in uliveto, trekking, esperienze di pesca, aperitivi e concerti tra gli ulivi secolari, appuntamenti in frantoio e attività oliocentriche per bambini saranno solo alcune delle tante iniziative che animeranno il cuore pulsante del Gargano. Si parte lunedì 30 agosto da uno dei luoghi simbolo della città di Vieste e dei suoi presidi secolari, il trabucco di Punta Santa Croce, con un’esperienza di pesca tradizionale con i maestri trabuccolanti accompagnata da una degustazione guidata di olio.

Si continua la serata con gli assaggi bendati a cura di Antonio Giampietro, Presidente dell’Associazione Talenti del gusto nata a novembre del 2018 per offrire percorsi di formazione ad assaggiatori con disabilità visiva e valorizzare la cultura gastronomica del territorio attraverso i sensi. Quella di martedì 31 agosto sarà una giornata all’insegna dello sport e dell’attività fisica, a cominciare dal risveglio con l’ormai consueta sessione di yoga in uliveto accompagnata da una piccola colazione a tema.

E ancora, trekking nella necropoli Dauna di San Salvatore (VI-III sec. a.C.) e una serata a tu per tu con il nutrizionista per conoscere ed assaggiare piatti pensati per il benessere degli sportivi, sempre con un unico grande ingrediente protagonista: l’olio di Vieste. In mattinata previsto anche un incontro con Monica Vaccarella e Roberta Ruggeri del Consorzio di Tutela Olio Extra Vergine di Oliva Veneto DOP: un approfondimento sull’esperienza di una realtà che raggruppa oltre 100 tra produttori olivicoli e operatori della filiera e sulla necessità di fare sistema per raggiungere la giusta valorizzazione del prodotto. Incontri in frantoio e laboratori alla scoperta dei migliori abbinamenti tra olio e cibo contraddistingueranno la giornata di mercoledì 1 settembre, che culminerà con la presentazione del libro “Il pelo nell’olio.

Luoghi comuni, falsi miti e meriti del succo di olive”. Saranno presenti gli autori Sabrina Pupillo e Cosimo Damiano Guarini. Giovedì 2 settembre si tornerà in frantoio per svelare tutti i segreti della lavorazione delle olive con gli operatori del settore e continuare con assaggi guidati di oli extra vergini di oliva monocultivar a cura di Nicolangelo Marsicani, olivicoltore, frantoiano e proprietario del Frantoio Marsicani che da quasi un secolo si occupa di extravergine nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. La giornata proseguirà con una delle attività di maggior successo delle passate edizioni, il suggestivo concerto di musica classica tra gli ulivi.

In serata, un festival nel festival. La Settimana dell’Olio di Vieste ospiterà infatti quest’anno una tappa di CHIP, microfestival delle idee, il roadshow dedicato alle buone pratiche di innovazione sociale e culturale che sarà condotto dall’ideatore Toni Augello sul tema dei progetti innovativi nel settore olivicolo-oleario. Per finire, show cooking oliocentrico a cura dello chef Mario Falco, Presidente dell’Associazione Cuochi Gargano e Capitanata.

L’agronomo Cosimo Damiano Guarini sarà nuovamente coinvolto in un evento dedicato alla conoscenza dell’olio venerdì 3 settembre, cui seguirà un corso di assaggio per bambini e la premiazione dell’azienda vincitrice del concorso “L’olio dei bimbi: il premio dei piccoli assaggiatori” con un riconoscimento attribuito da una giuria di piccoli degustatori al miglior prodotto in termini di sapore e packaging.

Chiuderà La Settimana dell’Olio il talk “Olio a tutto tondo: qualità, gastronomia, territorio”. Si alterneranno gli interventi del noto imprenditore oleario Nicolangelo Marsicani, di Filippo Falugiani, Presidente dell’Associazione Internazionale Ristoranti dell’Olio e dei rappresentanti di istituzioni e associazioni regionali. Per tutte le cinque giornate La Settimana dell’Olio ospiterà il mercatino dei produttori e un workshop dedicato alla preparazione della pasta fresca tipica a cura dell’Associazione Culturale Comare Contente, insieme alla mostra itinerante “L’olio visto dai bambini”, realizzata in collaborazione con l’Associazione Commercianti Centro Storico.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock