Eventi

Università di Foggia, venerdì il convegno sulla “grande riforma” della P.A.

L’Università di Foggia ha organizzato, per il 5 febbraio prossimo un incontro – dibattito sulla riforma della pubblica amministrazione a cui prenderanno parte tra gli altri anche il Senatore prof. Giorgio Pagliari (ordinario di Diritto amministrativo all’Università di Parma) e il prof. Bernardo Giorgio Mattarella (ordinario di Diritto amministrativo all’Università di Siena).

Il convegno, organizzato dal prof. Enrico Follieri, della cattedra di Diritto amministrativo, arriva a conclusione del grande lavoro propedeutico svolto dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Foggia, in occasione della preparazione e della stesura dei decreti attuativi della Legge di Governo sulla riforma della pubblica amministrazione,

Attraverso il lavoro svolto dai proff. Enrico Follieri, Vera Fanti, Michele Trimarchi, Graziana Urbano, Rosalba Russo, Anna Lucia Di Stefano, Costanza Boscia e Federica Forte, il Dipartimento di Giurisprudenza nei mesi scorsi ha tenuto un corso sperimentale finalizzato allo studio della recente riforma della pubblica amministrazione approvata con la Legge n. 124 del 7 agosto 2015 (entrata in vigore il 28 agosto 2015): ovvero la legge che contiene la cosiddetta stretta sui dirigenti pubblici (carriera e retribuzione valutate in base al merito) e la scomparsa della figura dei segretari comunali; la legge che annulla la barriera del voto minimo di laurea per la partecipazione ai concorsi della pubblica amministrazione; la legge che prescrive un riordino dell’assetto delle forze dell’ordine, quindi del trasferimento di funzioni, mezzi e risorse dal Corpo forestale dello Stato in un’altra forza di polizia (quella dei Carabinieri).

Il convegno di venerdì rappresenta la sintesi didattico-scientifica di questo cammino, la rielaborazione in forma divulgativa del corso sperimentale che ha destato grande interesse soprattutto a livello nazionale. Nel corso del convegno alcuni studenti dell’Università di Foggia illustreranno le proposte “legislative” in attuazione della riforma: uno spazio che, in realtà, si sono conquistati sul campo, in quanto sono stati proprio alcuni di loro a predisporre le (possibili) norme attuative che potrebbero comporre i decreti legislativi (accompagnandole da una relazione che illustra le ragioni delle soluzioni adottate). Un’esperienza senza uguali, per gli studenti UniFg: sia per il livello scientifico e giuridico, sia per l’opportunità che è stata offerta loro mentre sono ancora alle prese col completamento del loro percorso didattico.

All’incontro prenderanno parte diverse autorità civili e militari della città e della provincia, dirigenti e funzionari delle amministrazioni periferiche dello Stato, dei Comuni, della Provincia e della Regione nonché lo stesso personale Tecnico-Amministrativo dell’Università di Foggia. Significativa la presenza, a Foggia, del Senatore prof. Giorgio Pagliari (relatore al Senato sulla legge delega n. 124 del 7 agosto 2015) e del prof. Bernardo Giorgio Mattarella (Capo dell’ufficio legislativo del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione), che, oltre a far lievitare lo spessore tecnico della discussione, assicurano al dibattito una conoscenza empirica degli argomenti e delle conseguenze della riforma, per essersene occupati direttamente e per averne acquisito – in questi mesi – una visione completa della attuazione della norma e della sua concreta applicabilità alla vita quotidiana.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Un commento

  1. Peccato ci si aspettava una grande riforma che semplificasse i procedimenti amministrativi nella direzione di agevolare il funzionamento della pubblica amministrazione cuore pulsante della nostra democrazia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock