Cronaca

Università, docente sospeso per molestie sessuali

Il docente è stato denunciato alla direzione del Policlinico e alla Procura da due dottoresse

Fabio Bartoli, professore associato di Chirurgia pediatrica presso l’Università di Foggia, è stato sospeso a tempo indeterminato dai suoi incarichi con provvedimento della direzione generale del Policlinico Riuniti. Il professore non potrà insegnare né esercitare l’atti attività professionale. La misura è scattata a seguito della denuncia di due dottoresse, che sostengono di avere subito molestie sessuali dal docente. Per ora la vicenda corre sui binari di una inchiesta interna. Il docente, infatti, non ha ricevuto alcun avviso di garanzia dalla Procura di Foggia, anche se una delle due presunte vittime dei suoi comportamenti lo ha formalmente denunciato. La vicenda è confermata dallo stesso Bartoli in una dichiarazione al Corriere del Mezzogiorno: «Non so di cosa sono accusato, ma sono già vittima di questa situazione». Nel pomeriggio di oggi l’Università ha diramato un comunicato stampa nel quale “condanna fermamente abusi o molestie di natura sessuale, in quanto lesivi della dignità umana e auspica prudenza da parte degli organi di stampa nel rispetto del principio della corretta informazione e nella consapevolezza che in questa fase, volta a ricostruire una vicenda delicata, resta prioritaria l’esigenza del più rigoroso riserbo a tutela di tutte le persone coinvolte”.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio