Universiadi 2019: quattro studenti foggiani rappresenteranno l’Italia

Convocati a Napoli convocati 4 studenti dell'Università di Foggia

Foggia Reporter

Foggia – Anche l’Università di Foggia sarà rappresentata alla XXX edizione delle Universiadi, in programma a Napoli dal 3 al 14 luglio. Quattro gli studenti UniFg convocati dalle nazionali delle rispettive discipline.

Giuseppe Pio Capano (studente in “Scienze investigative” al Dipartimento di Giurisprudenza), Gregorio Angelini (studente in “Scienze delle attività motorie e sportive” al Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale), Francesco Fortunato (studente in “Scienze delle attività motorie e sportive” al Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale) e Maria Chiara Cascavilla (studente in “Medicina e chirurgia” al Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche) sono già disposizione dei rispettivi allenatori, e fatta eccezione per Capano – che gareggerà proprio nei primi giorni della competizione – entreranno tutti in scena sul finale dell’Universiade.

Ai quattro atleti dell’Università di Foggia fatto giungere il suo saluto, in rappresentanza di tutta la Comunità accademica, il Rettore prof. Maurizio Ricci. «Quello che abbiamo fatto in questi anni per lo sport – dichiara il Rettore – non ha precedenti, in termini di investimenti materiali e immateriali. E lo abbiamo fatto soprattutto grazie agli stimoli e alle sollecitazioni pervenute dal delegato alle Attività sportive, prof.ssa Donatella Curtotti. Spero che il mio successore intenda proseguire con questi investimenti, continuando a considerare lo sport come una vera e propria cultura oltre che una disciplina didattica e scientifica. Agli studenti dell’Università di Foggia convocati alle Universiadi 2019, dico solo di portate con fierezza il nome della nostra università». 

Tutti gli atleti dell’Università di Foggia convocati alle Universiadi 2019 fanno parte del programma Doppia/Carriera, che garantisce agli Studenti/Atleti la possibilità di sviluppare (in accordo coi docenti) un proprio percorso di studi e formazione, adattandone la flessibilità ai vari impegni agonistici nazionali e internazionali. L’Università di Foggia è stata la prima, in Italia, ad adottare ufficialmente questo programma.