Curiosità

Unghie gel: le fasi per un ritocco perfetto

Le unghie gel hanno bisogno di ritocco?

Tutti i clienti e le clienti dei centri estetici sono tormentati dalla durata del trattamento delle loro unghie: una delle classiche e tipiche domande della clientela dei centri estetici è: potrò fare ritocchi sulle unghie gel?

Il refill o ritocco è proprio quel trattamento che si consiglia di effettuare sulle unghie per mantenere inalterata la ricostruzione delle unghie gel.

Cosa succede dopo un po’ di tempo alle unghie gel

L’unghia naturale continua a crescere e le unghie gel hanno una caratteristica: il gel si allontana dalle cuticole, esattamente come l’applicazione della tinta per capelli che tende ad allontanarsi dalla radice del capello. Se il/la cliente nota un tal segno di cedimento dell’unghia occorrerà effettuare un ritocco o refill almeno dopo 3 o 4 settimane dall’ultimo trattamento gel.

In sostanza, il periodo consigliato per intervenire sull’unghia nel momento in cui l’effetto del gel sembra svanire ed è opportuno applicare un refill sono 3 o 4 settimane al fine di evitare che la bombatura dell’unghia gel sia troppo spinta verso la punta dell’unghia, sbilanciando la superficie dell’unghia e causando scollamento o crepe.

Nella fase di ritocco il/la cliente potrà decidere se modificare la lavorazione preesistente e volendo anche la forma e il colore dell’unghia poiché il gel viene eliminato nella sua interezza, consentendo, quindi, di procedere in relazione a quelle che sono le richieste della clientela.

Quali sono le fasi per un ritocco perfetto

Occorrerà in primo luogo osservare attentamente l’unghia ricostruita del/della cliente nel suo stato: se l’unghia risulterà da ritoccare, occorrerà intervenire sulle zone laterali con una lama dritta in grammatura 180.

Dopo 3 o 4 settimane è normale che l’unghia gel perda la sua estetica a causa delle sollecitazioni della vita quotidiana come, ad esempio, la semplice e necessaria attività domestica. Occorrerà poi procedere per accorciare l’unghia con una fresa per unghie affidata alle mani di un operatore di un buon centro estetico.

Si procederà poi alla rimozione e alla creazione facilitata di un nuovo gel all’unghia, anche totalmente differente dal lavoro fatto in precedenza. Per questo motivo sul sito majida.com è possibile scegliere nuovi colori e gel unghie dopo lavori eseguiti in passato per un ritocco alle unghie innovativo e alla moda!

Generalmente, il lavoro ha una durata di un’ora e mezza per un’operatrice onicotecnica abbastanza esperta. Verrà sgrassata la superficie dell’unghia per eliminare gli strati superficiali di impurità e si procederà con l’applicazione del primer.

Si dovrà ricreare l’effetto della bombatura: con un pennello da 3 o 4 mm – a seconda della grandezza dell’unghia – si stenderà in maniera uniforme il gel su tutta la superficie dell’unghia con movimenti che vanno dal centro alle cuticole, fino ai lati meno visibili dell’unghia.

Il gel dovrà esser lasciato asciugare in una lampada UV o LED: la lampada tende a conferire calore all’unghia, pertanto, conviene sempre inserire la mano con unghie gel a intervalli di qualche secondo fuori e dentro la lampada.

Si dovrà poi definire l’unghia, dapprima modificando la lunghezza e poi le parti laterali e se necessario ci si potrà servire della fresa per unghie. Poi con una lima preferibilmente curva si eliminerà la bombatura del gel al fine di eliminare ogni eccesso di prodotto. Verrà poi sgrassata l’unghia e tolti i residui di polvere con un pennello al fine di rendere facile l’applicazione successiva di gel.

Si passerà il cleaner per unghie e questa sarà così pronta per l’applicazione finale del gel, nella forma e nei colori identici al trattamento precedente oppure con gel unghie del tutto nuovi.

Metodi casalinghi per unghie gel rovinate da evitare

Tendenzialmente, se si è in vacanza o al mare le unghie gel potrebbero rovinarsi molto facilmente: ci sono dei comportamenti da evitare sia che si tratti di smalto tradizionale che di smalto gel o semipermanente.

Ad esempio, le cuticole non dovranno mai essere tagliate autonomamente con le forbicine ma solo spinte e idratate con dell’olio. La detersione della parte che circonda l’unghia è fondamentale soprattutto in presenza di gel. Non si dovrà sicuramente avere la tendenza a mangiucchiare le unghie o a togliere lo strato di gel o semipermanente con limature aggressive.

È buona norma a casa, in assenza di strumenti sterili per le unghie utilizzare bastoncini per le cuticole o limette in cartone in modo da non incorrere in infezioni, ad esempio, dopo trattamenti a unghie gel o smaltate e per evitare sollecitazioni eccessive.

Al contrario, in assenza di prodotti monouso, si potrà ricorrere alla detersione corretta di tutti gli strumenti: l’unghia con gel richiede grande cura e l’igiene è il primo aspetto fondamentale.

Sicuramente poi l’idratazione delle unghie, soprattutto per le unghie gel, è necessaria ed esteticamente utile anche per conferire un aspetto curato alle mani, importanti per far dare risalto alla bellezza delle nostre unghie.

 

 

 

 

 

 

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock