Cronaca

Uccise la fidanzata incinta: oggi sarà interrogato in Aula

MILANO – Alessandro Impagnatiello oggi sarà interrogato davanti alla Corte d’Assise di Milano nel processo in cui è imputato per l’omicidio della fidanzata Giulia Tramontano.

La 29enne, al settimo mese di gravidanza è stata uccisa esattamente un anno fa, il 27 maggio del 2023, nella sua abitazione a Senago nel Milanese, dove il compagno l’avrebbe colpita con 37 coltellate. L’ex barman ha già confessato di aver accoltellato la compagna e di aver cercato di sbarazzarsi del corpo, dopo il tentativo di bruciarlo.  L’interrogatorio in Aula dell’ex barman ha un forte peso processuale, perché Impagnatiello può decidere di rintanarsi in bugie o in “non ricordo”, oppure potrebbe rendere una confessione piena, che farebbe allontanare l’ipotesi di una richiesta di perizia psichiatrica come linea difensiva. 

Nell’aula sono arrivati anche i familiari della vittima, tra cui la mamma Loredana e la sorella Chiara, che si sono strette in un forte abbraccio. Presente anche il fratello Mario e alcuni cugini. 

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio