Cultura e territorio

Roseto Valfortore festeggia in sordina San Filippo Neri, niente formaggi lanciati dai balconi e vino che sgorga dalle fontane

Roseto Valfortore – Quest’anno, a causa della pandemia che ha condizionato in modo considerevole le nostre cite, la tradizionale e caratteristica festa di Roseto Valfortore in onore di San Filippo Neri passerà in sordina.

Come ogni anno nella ridente cittadina dei Monti Dauni in provincia di Foggia, in occasione della festa patronale in onore di San Fillipo Neri, grandi e piccoli partecipano attivamente alle tradizioni del borgo.

Da tradizione, ogni anno, la statua del santo attraversa le stradine del borgo e raggiunge Piazza Castello. Qui gli abitanti e i tanti visitatori curiosi si preparano ad assistere ad un momento magico.

Di cosa parliamo? Semplice, dell’antico e caratteristico lancio di pezzi di pane, formaggio e verdura dai balconi del borgo.

Ad accompagnare questo momento vi è l’erogazione di latte e vino da zampilli installati nel borgo delle rose appositamente per questo particolare giorno.

Una giornata all’insegna della preghiera e di momenti davvero caratteristici e suggestivi, attesi sopratutto dai bambini del posto, che rendono unica la festa patronale di Roseto Valfortore.

La festa che si sarebbe dovuta celebrare oggi, martedì 26 maggio, ma per ovvie ragioni non avrà luogo.

“Purtroppo quest’anno dovremmo accontentarci dei ricordi, ma di una cosa siamo certi, questo è solo un appuntamento rimandato. Torneremo più forti di prima”, leggiamo nella pagina Facebook ufficiale del piccolo borgo dei Monti Dauni.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock