Attualità

Puglia, negli ospedali Covid tablet e smartphone per mettere in contatto i pazienti con i loro cari

Puglia – Negli ospedali Covid della Puglia, tablet e smartphone vengono impiegati dal personale sanitario per mettere in contatto i pazienti con i loro cari.

Minuti preziosi e importantissimi, che colmano la distanza fisica di chi si trova in isolamento.

La connessione affettiva è un fattore di protezione, può contenere ansia e paura e migliora la prognosi dei pazienti.

“In queste immagini c’è la forza dell’amore unita alla professionalità e umanità dei nostri medici, infermieri e operatori sanitari”, scrive il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano accompagnando il suo messaggio con un emozionante video.

OSPEDALI COVID PUGLIA, PAZIENTI E FAMIGLIE IN CONTATTO GRAZIE ALLA TECNOLOGIA

Negli ospedali Covid della Puglia, tablet e smartphone vengono impiegati dal personale sanitario per mettere in contatto i pazienti con i loro cari. Minuti preziosi e importantissimi, che colmano la distanza fisica di chi si trova in isolamento. La connessione affettiva è un fattore di protezione, può contenere ansia e paura e migliora la prognosi dei pazienti. In queste immagini c’è la forza dell’amore unita alla professionalità e umanità dei nostri medici, infermieri e operatori sanitari.

Pubblicato da Michele Emiliano su Mercoledì 8 aprile 2020

Dal 6 aprile, in Capitanata, la Asl Foggia sta fornendo le “Rianimazioni” degli Ospedali di San Severo e Cerignola e la Struttura di “Malattie dell’Apparato Respiratorio” di San Severo di tablet per permettere ai pazienti positivi di videochiamare i propri cari.

L’emergenza Covid-19 rischia, infatti, di lacerare i legami familiari a causa dell’isolamento dei pazienti.

La Direzione Generale e la Direzione Sanitaria della ASL, nel solco del percorso di umanizzazione delle cure già avviato da tempo, intendono offrire alle persone che vivono la drammatica situazione di isolamento l’opportunità di sentirsi meno sole e di mantenere vivi i legami con i propri familiari.

La vicinanza, anche se virtuale, della famiglia sarà un ulteriore supporto alle cure mediche che, con umanità, gli operatori sanitari non fanno mai mancare, lottando loro stessi contro le proprie, legittime paure, per assicurare le dovute cure a chi lotta contro il Coronavirus.

Nelle situazioni di fine vita potrà essere consentito ai parenti il calore dell’ultimo saluto.

Coloro che lo richiederanno, inoltre, potranno usare i tablet per ricevere il conforto religioso da parte dei parroci che hanno dato la loro disponibilità.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock