Attualità

Anziano aggredito con calci e pugni da medico di base, Emiliano: “Deve essere radiato”

Sta facedndo il giro del web il video che mostra l’aggressione di un anziano con calci e pugni da parte di un medico di base.

L’increscioso episodio è accaduto a Calimera, nel Salento. L’aggressione è stata filmata da un passante.

Da quanto si apprende, l’anziano era andato dal medico per chiedere spiegazioni su una ricetta per un accertamento diagnostico che non sarebbe stata accettata.

Quando l’anziano ha insistito chiedendo spiegazioni, il medico lo ha aggredito fino a farlo cadere a terra, continundo a colpirlo con calci.

L’episodio è al vaglio dei carabinieri e dei vertici Asl. L’anziano vittima dell’aggressione è stato poi soccorso dai sanitari del 118.

Sull’episodio si è espresso anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Ecco le sue parole.

“Ho preso contatto personalmente con la famiglia e assicurato alla vittima il massimo sostegno della Regione Puglia e della Asl di Lecce non solo per l’assistenza nelle cure, ma anche dal punto di vista legale perché saremo al suo fianco nell’azione penale contro l’aggressore.

L’episodio merita di essere sanzionato con la radiazione dall’Ordine dei Medici, ma non è compito della Regione Puglia provvedere in tal senso. Per questo, in un colloquio telefonico con il presidente del Consiglio dell’Ordine dei Medici di Lecce, ho sollecitato l’esercizio dei poteri assegnati dalla legge all’organismo professionale.

Sicuramente questa persona non merita di continuare a svolgere il ruolo di medico di medicina generale e quindi ho dato mandato al direttore generale della Asl di revocare immediatamente la convenzione.

Aggiungo che ci costituiremo parte civile al fianco di questo cittadino nell’eventuale processo penale che verrà instaurato a seguito di questi fatti gravissimi.

Il danno che questo medico ha provocato al suo paziente è un episodio raccapricciante e inaccettabile e rappresenta esattamente l’opposto rispetto al quotidiano immane sacrificio che i medici pugliesi stanno sostenendo in questo periodo drammatico.

Egli ha dunque danneggiato non solo un cittadino, fatto gravissimo, ma anche tutti i suoi colleghi che onorano il camice bianco e il giuramento di Ippocrate.

Esprimo quindi anche a tutti i medici e sanitari pugliesi il mio dolore per quanto accaduto perché so che essi stanno soffrendo per questo evento assurdo che non trova alcuna giustificazione”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock