Economia

Prezzo del grano, a Foggia protesta dei cerealicoltori

Mercoledì 12 luglio, alle 10, manifestazione davanti alla sede della Camera di Commercio di Foggia

I cerealicoltori CIA di tutta la Capitanata e delegazioni provenienti dall’intera Puglia manifesteranno insieme, mercoledì 12 luglio 2023, davanti alla sede della Camera di Commercio di Foggia, in via Protano. La mobilitazione, che prenderà il via alle ore 10, è organizzata da CIA Agricoltori Italiani di Puglia. “Il prezzo riconosciuto ai produttori cerealicoli non è remunerativo e non è equo rispetto al livello qualitativo del nostro grano e ai costi di produzione sostenuti dagli agricoltori”, dichiara Gennaro Sicolo, presidente regionale di CIA Puglia e vicepresidente nazionale di CIA Agricoltori Italiani. “Negli ultimi due anni la situazione è andata peggiorando, soprattutto in parallelo con l’inizio della guerra in Ucraina e l’aumento delle importazioni. Per questo motivo, lo scorso 14 aprile, abbiamo lanciato una petizione nazionale che ha un titolo per noi molto significativo: Salviamo il grano e la pasta italiani, difendiamo i produttori e tuteliamo i consumatori. La petizione ha raccolto finora più di 50.000 firme, aprendo un dibattito che ha varcato i confini nazionali e ha stimolato una presa di coscienza più forte anche nei consumatori sui rischi che corre il nostro Paese, anche dal punto di vista della sicurezza alimentare, qualora il settore cerealicolo italiano dovesse continuare a subire colpi e, soprattutto, a non vedersi riconosciute la giusta redditività e una più equilibrata redistribuzione del valore lungo gli anelli della filiera. Non c’è pasta italiana senza grano italiano”.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio