Cultura e territorio

Personaggi della vecchia Foggia: Luigia Calabrese detta “Luigiolla”

Foggia – Ecco un simpatico episodio di cronaca riportato sul Corriere di Foggia del 3 agosto 1947, intitolato “Cosa accadde a Foggia per Miss Daunia”.

Luigia era una florida e rubiconda popolana sessantenne che vendeva da vent’anni gelsi e cucchiai nei mesi di maggio e giugno, spighe di granturco lesse in luglio e agosto e cotogne al forno a settembre.

D’inverno invece la brava Luigia s’arrangiava con le castagne infornate e con i cardi. Nei pressi di Sant’Eligio, offriva al pubblico le sue ‘Pilanghielle’ e fu avvicinata da un giovane, da un monello, che serio serio le disse: “Né Luigiò, pur tu partecipii a u ‘concors’ pe Miss Daunia?”.

La buona e brava donna credendo di essere presa in giro o, peggio, ingiuriata, montò su tutte le furie e ruppe sulla testa del ragazzino una grossa spiga di granturco, il giovane birbante nel contempo fu invitato a recarsi in luogo più confortevole.

Intervistato, il giovanotto, sulla cui testa nel frattempo spuntò un vistoso bernoccolo, disse che Luigiolla indossava una maglia rosa, ragion per cui le aveva chiesto se partecipava al concorso per Miss Daunia, la cui primatista come noto dalle cronache dell’epoca aveva diritto ad una immaginaria maglia rosa.

Articolo a cura di Ettore Braglia

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock