Festa del Vino e Orsara in Fiore nel weekend sui Monti Dauni

Sabato in alto i calici, con visite guidate e concerti

Foggia Reporter

Orsara di Puglia – Rossi, bianchi, rosati e prosecchi per gustare meglio le carni, i formaggi, il pancotto, il “cacio impiccato” e tante altre pietanze tipiche: è tutto pronto per la trentaduesima edizione della “Festa del Vino”, che si terrà sabato 22 giugno 2019 con l’apertura, a partire dalle ore 20, della Galleria Enogastronomica Orsarese e del suo percorso tra calici e piatti tipici. Quest’anno ci sarà una novità: sabato 22, l’evento dedicato ai migliori vini della Capitanata sarà arricchito dalla prima delle due giornate di “Orsara in Fiore”.

Ricchissimo il programma tra calici, visite guidate, concerti, menù dei fiori, laboratori e mostre d’arte. Saranno 5 le piazze tematiche dedicate ai calici: la Piazza delle Bollicine, quella dei Bianchi, la Piazza “Il Tuccanese”, una per l’Uva di Troia e, infine, una Piazza dedicata a Peppe Zullo, lo chef orsarese alfiere della cucina pugliese nel mondo. Per ogni piazza, alla degustazione dei vini si accompagnerà quella delle pietanze tipiche preparate dai ristoratori del luogo.

IL PROGRAMMA DI SABATO. Dalle ore 9, adulti e bambini potranno passeggiare e fare merenda nel “Bosco incantato”. Dalle ore 10, cominceranno le visite guidate al “Borgo Fiorito”. Dalle ore 13, i ristoratori convenzionati di “Orsara in Fiore” proporranno pietanze tipiche e, per chi lo vorrà, speciali menù dei fiori. Le visite guidate proseguiranno nel pomeriggio, dalle ore 16 alle ore 18. Alle ore 17, invece, Palazzo De Gregorio ospiterà il workshop “Vigne e vini nelle aree interne: sostenibilità e biodiversità”. L’apertura vera e propria della Festa del Vino è programmata per le ore 20, con lo start del percorso di calici e degustazioni della Galleria Enogastronomica Orsarese.

Alle ore 20, Piazza San Pietro sarà animata dal concerto swing del gruppo “Gli Illusi”. Alle ore 21, in Via Garibaldi, sarà di scena il dj set di Manuel Tambasco. Alle 21.30, in Piazza Municipio i ritmi del Timeless Jazz Quartet e in Piazza Mazzini la musica tradizionale del Laboratorio OraFolk. Alle 23, sempre in Piazza Mazzini, il grande concerto Ska dei Beatska. Alle ore 23, inoltre, comincerà lo spettacolo itinerante degli artisti di strada per le vie del paese.

DOMENICA, IL PROGRAMMA. La domenica sarà interamente dedicata a “Orsara in Fiore” e comincerà alle ore 9 con la merenda nel Bosco incantato. Alle ore 10, tutti da Peppe Zullo, lo chef orsarese alfiere della cucina pugliese nel mondo: nella struttura di Villa Jamele, visita all’Orto dei Sapori Perduti e cucina dei fiori. Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18, visite guidate fra strade, piazze, vicoli e balconi impreziositi e colorati da piante e fiori. Anche domenica, nei ristoranti convenzionati, si potranno gustare le pietanze tipiche orsaresi e, per chi vorrà, ci saranno menù speciali con piatti fioriti.

Sabato in alto i calici, con visite guidate, concerti Per i più piccoli ma anche per gli adulti, alle ore 16 prenderà il via il laboratorio floreale a cura della Cooperativa Orsararcobaleno. Sia sabato che domenica, il paese sarà animato da una serie di mostre d’arte a Palazzo De Gregorio e nel complesso dell’Abbazia grazie alla preziosa collaborazione di Bibart, Avis Orsara e Parrocchia della Chiesa Madre. La prima Festa del Vino, a Orsara di Puglia, fu organizzata nel 1988, diventando una delle prime e più rilevanti occasioni per la Comunità Orsarese di prendere coscienza del valore assoluto rappresentato dalla capacità di produrre cose buone, di ottima qualità, per far apprezzare e far conoscere Orsara di Puglia.