Cronaca

Brutale omicidio al Ghetto di Rignano: fermato indagato

A seguito di complesse indagini, attivate nell’immediatezza dell’omicidio di un ventenne della Guinea Equatoriale avvenuto nella baraccopoli conosciuta come “Ghetto di Rignano” nella notte tra martedi e mercoledi scorsi, i Carabinieri della Compagnia di San Severo, dopo aver escusso a verbale numerosi extracomunitari, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto una persona, nei cui confronti erano emersi importanti elementi investigativi.

Per il giovane 20enne, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Vani i tentativi dei soccorsi arrivati sul posto dopo esser stati chiamati da alcuni migranti che avevano assistito alla scena.

Il sospettato, ascoltato a lungo dai Carabinieri prima e, in qualità di indagato poi, anche dal Magistrato della Procura della Repubblica di Foggia, ha fornito importanti elementi ancora oggi oggetto di verifiche e approfondimenti.

La posizione dell’indagato, nel frattempo rinchiuso nel carcere cittadino, è ora al vaglio della stessa Procura della Repubblica e del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Foggia.

Maggiori particolari saranno forniti all’esito dell’udienza di convalida del provvedimento restrittivo preso.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock