Salute e Benessere

Non ingrassare a Natale: ecco i consigli della nutrizionista

Ci siamo, il momento dei pranzi e delle cene di Natale è arrivato: come sopravvivere? Ecco i consigli di una nutrizionista.
Quanti di voi sono già pronti lì a tavola, in largo anticipo rispetto al cenone della Vigilia di Natale, senza qualsivoglia forma di inibizione, a far saltare i bottoni della camicia nuova di zecca?
Quanti invece sono già in preda al senso di colpa e sono già posizionati sul tapis roulant o sull’uscio della sala attrezzi?
Quanti promettono di non esagerare, ma saranno i primi ad affondare nella piscina di struffoli preparati con amore dalla nonna?
Ebbene, il Natale…è Natale per tutti. Non lasciate che eccessi o al contrario “eccessive privazioni” rovinino un momento così importante di convivialità con amici e parenti.
Partiamo col dare un po’ di freddi numeri. Considerate che, ciascuna ricorrenza natalizia (tra pranzi e cene) mediamente si aggira, in termini calorici tra un minimo di 3000kcal fino ad arrivare a 6000kcal (solo per fegati coraggiosi). Se fate i bravi e vi mantenete piuttosto bassi, ogni giornata di festa tra colazione con un po’ di panettone, pranzo o cena “festaiola”, qualche brindisi augurale e qualche dolcetto random, apporta intorno alle 4000kcal (non consideriamo i vari torroni, cioccolata, salumi e frutta secca in aggiunta).
Ma in fondo dei numeri ci interessa relativamente. Pensate piuttosto ai non giorni di festa pre-natalizi e pre-Capodanno, perché potrebbero essere i veri responsabili del vostro aumento di peso (solitamente in occasione di aperitivi, cene di lavoro, rimpatriate e bevute varie).
Come comportarsi allora per non versare lacrime amare a Gennaio? Basta seguire questi semplici consigli e metterli sin da subito in atto.

1) NON ARRIVARE AFFAMATO A TAVOLA

Il salto del pasto prima del cenone o del “pranzone” non ti farà vincere le olimpiadi, ma ti spingerà a mangiare senza freno, senza consapevolezza e SENZA PIACERE, una volta arrivato a tavola!
Piuttosto, riduci le quantità dei pasti successivi (se è un pranzo) o quelle dei pasti precedenti (se è una cena).
2) MANGIA CON LENTEZZA
Quando sei in compagnia, lascia che la “chiacchiera” consenta di far passare quei minuti preziosi (circa 20), utili a farti percepire il senso di sazietà, e quindi a non farti esagerare.
3) PUOI EVITARE
Alcol, formaggi, salse e dolci (intese anche le bevande zuccherate e la frutta), specie se il pasto è di per sé abbondante.
4) PRENDI NOTA DEI TUOI IMPEGNI
Questo ti aiuterà realmente a visualizzare la frequenza con la quale sarai portato a mangiare fuori casa prima del 24 e nei giorni prima di Capodanno.
5) IMPARA A DIRE DI NO!
Ricordati sempre che un no detto a tavola, può essere un sì detto alla tua salute!
Confrontatevi infine, con un vero professionista della nutrizione (possibilmente non improvvisato), per concordare il giusto obiettivo da raggiungere e quindi il giusto comportamento alimentare durante le vostre feste.
Buon Natale!
A cura della dottoressa Antonella Stallone

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock