Matera-Foggia, il derby di Franco Mancini

A Foggia gli hanno dedicato una Curva. A Matera gli hanno dedicato la ...

Foggia Reporter

A Foggia gli hanno dedicato una Curva. A Matera gli hanno dedicato la Gradinata. Matera-Foggia sarà anche la partita di Franco Mancini che nella città dei Sassi è nato ed è cresciuto calcisticamente prima di fare la storia del Foggia.

franco_mancini_matera_2

Era il 1987 quando il “Renè Higuita di Matera”, si trasferì dalla Basilicata a Foggia, all’età di 19 anni. Il resto è storia nota, il triplo salto in rossonero dalla C alla A, l’incontro con il suo maestro in campo e nella vita, Zdenek Zeman, la consacrazione in grandi piazze come Bari, Roma sponda laziale e Napoli…il ritiro dai campi e l’inizio della carriera da allenatore dei portieri a Manfredonia, nella città che lo ha adottato.

27-campo-bottiglione-a-franco-mancini

Poi il nuovo incontro con Zeman, che lo volle fortemente nello staff di nuovo a Foggia e poi a Pescara. Fino a quel maledetto pomeriggio del 30 Marzo 2012, quando Franco perse la vita stroncato da un infarto. Il 10 marzo 2013, in occasione dell’incontro di calcio tra Matera e Foggia, gli venne intitolata la gradinata dello stadio XXI Settembre – Franco Salerno di Matera. Pochi mesi prima anche la Curva Nord dello Zaccheria.

partita-pro-miriam_32

Domani sarà il suo personalissimo derby. E il 10 ottobre prossimo, ricorrerà l’anniversario della sua nascita. Domani sarà una festa anche per lui. Matera e Foggia rivali in campo ma unite nella vita, nel ricordo di Franco.