Manfredonia, incessante la lotta della Polizia contro lo spaccio di droga

Ecco cosa è successo nella serata di ieri a Manfredonia

Foggia Reporter

Manfredonia – Nella serata di ieri 8 Luglio gli Agenti del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo in collaborazione con gli Agenti del Commissariato P.S. di Manfredonia hanno tratto in arresto il giovane manfredoniano I.E.  di anni 28, perché trovato in possesso, al fine di spaccio, di 33,1 grammi di sostanza stupefacente di vario tipo e taglio oltre a materiale per il confezionamento delle predette sostanze.

I Poliziotti nel corso dei turni di servizio espletati, per il controllo del territorio, svolti in quella giurisdizione, notavano un giovane che  tentava di nascondersi tra le auto in sosta. In seguito al suo sospettoso atteggiamento si decideva di procedere all’accertamento, avvicinando il giovane per l’identificazione.

Questo appariva da subito ansioso e agitato e da un controllo risultava già iscritto negli archivi elettronici delle Forze di Polizia per reati specifici, così si effettuava la  perquisizione personale, in seguito alla quale si rinveniva sostanza stupefacente per un peso complessivo di gr.14,3, verosimilmente hashish e marijuana confezionata in nr.3 involucri di cellophane.

In considerazione della flagranza del reato di detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente, gli Agenti decidevano di eseguire una successiva perquisizione effettuata presso l’abitazione di residenza, nel corso della quale si rinvenivano  ulteriore sostanza stupefacente per un peso complessivo di gr.18,8 tra hashish, marijuana e cocaina, confezionata in nr.11 involucri di cellophane,  ben custoditi nel cassetto del comodino della sua camera da letto. Si rinveniva, altresì,    materiale per il confezionamento delle suddette sostanze stupefacenti, in particolare diversi tagli di cellophane della stessa tipologia già utilizzata.

Dell’avvenuto arresto si notiziava il PM di turno, che disponeva di tradurre l’arrestato presso la Casa Circondariale di Foggia, in attesa del rito per direttissima.-