Cronaca

Crimine ambientale a Manfredonia: scoperti rifiuti speciali e tossici

Manfredonia – “Nella zona industriale sulla S.S.89 garganica, a nord della azienda Somacis abbiamo scoperto un criminine ambientale questa mattina durante il controllo del territorio, in un capannone abbandonato già sottoposto alcuni anni fa a sequestro giudiziario e ripulito da ogni rifiuto”.

A denunciare ciò che succede nelle campagna di Manfredonia è ancora una volta il comandante Giuseppe Marasco del corpo volontari civilis endas Ispettori Ambientali Territoriali.

“A distanza di anni l’ecomafia continua indisturbata ad abbandonare rifiuti speciali, tossici e nocivi in ogni luogo.

Insomma, i rifiuti e l’amianto abbandonato fa male alla qualità di vita di chi abbia la mala sorte di ritrovarselo di fianco a casa, a prescindere dall’insorgenza di una malattia.

E’ un danno, insomma: e come tale va risarcito. Ma evidentemente non è proprio un toccasana neanche per chi abbia un obbligo giuridico di intervenire a tutela dell’ambiente e della salute pubblica e, di fronte a ripetute e formali richieste di intervento, si volti dall’altra parte”, conclude Marasco.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock