Cronaca

Mafia nel Foggiano, volano le interdittive: nel mirino del 10 aziende del Gargano

Foggia – Pioggia di interdittive antimafia sul Gargano. Nella giornata di oggi il Prefetto di Foggia Raffaele Grassi, ha emesso 10 interdittive antimafia nei confronti di altrettante aziende agricole che operano sul Gargano.

Dallo scorso giugno ad oggi, nel territorio di Capitanata, sono state adottate 30 interdittive antimafia.

“I provvedimenti hanno l’obbligo più che mai di assicurare l’economia legale e di distogliere gli appetiti criminali verso settori che possono essere aggrediti in un momento di estrema sensibilità come quello che stiamo vivendo” , questo il commento del prefetto di Foggia.

Nello specifico i provvedimenti hanno riguardato gli imprenditori agricoli: Lorenza Bove, Antonio Limosani, Annapia Martino, Pasquale Pio Martino, questi ultimi tutti di San Marco in Lamis, e ancora Michele Ciociola di Monte Sant’Angelo e Michele Mancini di Rignano Garganico.

Le imprese: «Gentile Impianti Srl» di Mattinata e le due ditte edili di San Marco in Lamis «Ianno Antonio» e «Ianno Michele”, e infine Emanuele Renegaldo commerciante di Manfredonia.

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock