Cronaca

Lucera, gattina uccisa: minacce di morte al sindaco per aver criticato la manifestazione degli animalisti

Lucera – Caso gattina morta a Lucera. Negli ultimi giorni si stanno susseguendo numerosi messaggi di insulti e minacce nei confronti del sindaco di Lucera, Antonio Tutolo, protagonista di numerose polemiche.

Il primo cittadino si è apertamente dissociato dalla manifestazione voluta fortemente dagli animalisti dopo la morte di una gattina provocata dalle bastonate inferte dalla titolare di un negozio del comune foggiano.

La manifestazione dovrebbe tenersi il 27 dicembre lungo la via dove si trova l’attività commerciale della titolare ritenuta responsabile di una barbaria simile. Tuttavia, quest’ultima ha respinto ogni accusa e avrebbe sporto una denuncia contro ignoti dopo aver ricevuto numerose e pesanti minacce.

A scatenare l’ira di molti animalisti è stato poi l’atteggiamente del sindaco di Lucera, il quale ha annunciato di non voler partecipare alla manifestazione e rivolgendosi ai cittadini ha affermato: “Non solo non parteciperò ma sono assolutamente contrario a questa manifestazione perché non abbiamo bisogno di istigare odio e violenza nei confronti di nessuno”.

Dopo il messaggio del primo cittadino sono seguiti tantissimi messaggi di minacce condivisi sui social dallo stesso Tutolo.

“Non importa se non parteciperai, verremo noi da te e vedi di farti trovare, balordo” – si legge in uno dei tanti messaggi ricevuti dal primo cittadino.

Tutolo ha dichiarato all’Ansa che sporgerà “denuncia e sottolinea come sia giusto manifestare, ma è doveroso farlo civilmente. Gli animalisti veri amano gli esseri umani”.

Inoltre il sindaco del comune in provincia di Foggia, rivolgendosi agli autori dei messaggi minatori, ha aggiunto: “Non fate paura a nessuno. Io vi auguro di vivere a lungo la vostra misera vita. E’ la punizione migliore. Imbecilli, questo siete”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock