Comune Di Foggia

Lonigro: “Attenzione alta su possibili condizionamenti del voto”

Lonigro interviene a difesa della democrazia

Foggia Reporter

“Esprimere un voto libero, senza condizionamenti e più o meno larvati ricatti: chi ha posizioni di responsabilità in imprese, cooperative e più in generale in attività economiche che, legittimamente, hanno a che fare con la cosa pubblica, non faccia indebite e intollerabili pressioni su lavoratrici e lavoratori tese a limitarne la libertà di poter votare secondo la propria coscienza e non indotti o costretti dal bisogno”.

E’ Pino Lonigro, candidato al Consiglio comunale di Foggia nella lista “La Città dei Diritti”, a intervenire su una questione molto delicata, la possibilità che ci sia chi, approfittando del proprio ruolo, cerchi di fare esplicite pressioni per “controllare” il voto accedendo anche a dati personali di lavoratori e lavoratrici, come l’individuazione del seggio in cui questi andranno a votare.

“Mi auguro che sia alta l’attenzione verso possibili e inaccettabili condizionamenti della libertà, per tutti gli elettori, di votare questo o quel candidato, questa o quella lista, senza dover temere nulla”, ha aggiunto Lonigro.

“La libertà di esprimere il proprio voto senza condizionamenti è alla base della democrazia. In una competizione elettorale sentita come quella che deciderà l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale di Foggia, sono in gioco il diritto della singola persona a incidere sulla contesa elettorale e la necessità di non inquinare la competizione democratica con pratiche illegali, odiose, che umiliano l’elettore e mortificano la grande tradizione democratica di questa città.

Per questo rivolgo a me stesso, a tutti i candidati e a ogni cittadino, oltre che alle forze e agli organismi cui compete vigilare sul corretto svolgimento della contesa democratica, l’invito a mantenere alta l’attenzione su ogni possibile tentativo di inquinare il voto. Qualora qualcuno abbia tentato o possa avere in animo di attuare pratiche e azioni che umiliano la libertà personale e la democrazia, è bene che quel qualcuno sappia che l’attenzione è molto alta e Foggia non rinuncerà mai a essere una città libera”, ha concluso Lonigro.