I Satanelli sconfitti al Via del Mare: Lecce – Foggia 3 a 1

Il Lecce riscatta pienamente il 4 a 0 del match di andata. I giallorossi ...

Foggia Reporter

Turno di Lega Pro amaro per il Foggia: i rossoneri subiscono una secca sconfitta dal Lecce, ed ora la crisi (aperta con l’ennessimo pareggio casalingo contro il Matera) è aperta.

Il Lecce riscatta il 4 a 0 del match di andata. I giallorossi giocano una partita ordinata, difensiva e ricca di spunti offensivi. Il risultato si sblocca subito, al sesto minuto del primo tempo, grazie a Franco Lepore che sigla un gran gol su spunto del centravanti Moscardelli.

Il Foggia non ci sta e tenta il tutto per tutto per rimanere in gara. Nonostante l’ottimo possesso palla degli uomini di Roberto de Zerbi, i giallorossi fanno buona guardia e chiudono costantemente tutti gli spazi all’interno della loro metà campo. Le discese sulle fasce degli agili Angelo e Arcidiacono vengono prontamente rese inoffensive dalla difesa avversaria.

Durante il secondo tempo il Foggia appare stanco, a nulla servono le mosse orchestrate dal tecnico bresciano che decide di buttare nella mischia Maza, Chiricò e Gerbo: il Lecce gioca meglio e sfrutta bene le ripartenze. Il secondo gol arriva con una rovesciata del nuovo entrato Curiale. Il Foggia ormai ha gettato la spugna e nei minuti finali si fa imbucare nuovamente, questa volta dal centravanti Gambiano Ali Sowe.

Il Lecce abbassa la guardia, sicuro di aver messo il risultato in cassaforte; a tenere viva la concentrazione dei giallorossi ci pensa Agnelli, che sigla il gol della bandiera per i rossoneri. Il Foggia adesso ci crede e gioca meglio, ma ormai è troppo tardi: i 4 minuti di recupero, concessi dal direttore di gara, finiscono scossoni, arrestando così le speranze di rimonta dei Satanelli.

Altri tre punti persi per i ragazzi di De Zerbi: ora il Lecce è primo, a pari merito con il Benevento.

Lecce – Foggia: il tabellino

RETI: 6’pt Lepore (L), 33’st Curiale (L), 37’st Sowe (L), 39’st Agnelli (F)

LECCE: Perucchini, Alcibiade, Legittimo, Papini, Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi, Moscardelli (30’st Curiale), Surraco (9’st Sowe), Liviero (40’st Vecsei). In panchina: Bleve, Beduschi, Camisa, Lo Sicco, De Feudis, Carrozza, Caturano. All. Braglia.

FOGGIA: Narciso, Angelo, Loiacono, Agnelli, Lanzaro, Gigliotti, Arcidiacono (19’st Sainz-Maza), Vacca (30’st Chiricò), Iemmello, Sarno, Riverola (1’st Gerbo). In panchina: Micale, Bencivenga, Agostinone, Coletti, Quinto, Lodesani, Floriano, De Gennaro. All. De Zerbi.

ARBITRO: Niccolò Baroni di Firenze (Gian Luca Sechi di Sassari, Pasquale Capaldo di Napoli)

NOTE: Serata fresca con leggera pioggia, temperatura 13°, terreno scivoloso. Spettatori: 14.000 circa. Ammoniti: Surraco, Legittimo, Curiale, Perucchini (L), Lanzaro (F). Espulsi: 43’pt Trinchera (ds Lecce) per proteste. Recupero: 1’+1’pt, 4’st.