Categorie: Cultura e territorio

Il foggiano Antonio Ricciardi vince la fascia ‘Bello del Cinema 2019’

Oltre cinquemila gli aspiranti al titolo

Ritorno a Foggia con fascia sulla spalla per Antonio Ricciardi, lo studente foggiano che domenica scorsa a Trani, in Puglia, ha conquistato il titolo di “Un bello per il cinema 2019” nell’ambito del concorso nazionale di “Mister Italia” promosso dalla Claudio Marastoni Communication.

Antonio ha superato una lunga e agguerrita selezione (oltre 5.000 concorrenti da tutta Italia) approdando a Trani, sede per il secondo anno consecutivo delle fasi finali del concorso che ha lanciato nel mondo dello spettacolo personaggi come Luca Onestini, Mario Ermito, Andrew Dal Corso e Raffaello Balzo.

Superato lo scoglio delle prefinali, nella finalissima condotta da Jo Squillo il 26enne di Foggia si è ritrovato sul palco con altri 30 concorrenti, approdando al momento clou, quello dei sei vincitori di fascia. Per la cronaca, la corona di Mister Italia è stata posata dalla presidente di giuria Vladimir Luxuria sulla testa del rietino Giulio Schifi.

Per Antonio, comunque, una bella soddisfazione: quella di essere tra i sei uomini più belli d’Italia con una fascia importante conquistata.

“Sono molto contento, è stata una bellissima esperienza. Come tutti il mio primo obiettivo era quello di diventare Mister Italia, ma tra le mie preferenze al secondo posto c’era proprio la fascia di Un bello per il cinema perché non nascondo che tra i miei sogni nel cassetto c’è quello di diventare un attore e lavorare proprio per il grande schermo”.

A Trani il 26enne studente di scienze infermieristiche foggiano “giocava quasi in casa”. “Ero l’unico pugliese finalista e avevo a Trani tutti i miei famigliari a fare il tifo per me. E’ stata davvero una bella serata, mi ha colpito molto il clima di rispetto e di amicizia che si è creato con gli altri concorrenti”.

Share
Pubblicato da
redazione