Crediti Foto: Matteo Nuzziello

Guida Blu 2019: il mare del Gargano premiato con 4 vele

Il mare della Puglia è il terzo mare più bello d'Italia

Foggia Reporter

Quest’anno la Puglia si conferma al terzo posto nella classifica delle regioni dopo Sardegna e Sicilia nella Guida Blu 2019, una guida che premia le località turistiche all’ambiente, in cui poter trascorrere una vacanza all’insegna della natura e del benessere.
Anche questa volta al Gargano spettano 4 vele e non 5.

In totale sono dodici i comprensori pugliesi che rientrano nella Guida Blu 2019 ai quali Legambiente e Touring Club hanno attribuito le vele;oltre a quelli premiati con le 5 vele (ovvero le località dell’Alto Salento Jonico e Adriatico), compaiono nella Guida Blu quattro località sulle quali sventolano 4 vele, si tratta dei comprensori del Basso Salento Adriatico (Castro, Andrano, Diso, Tricase e Santa Cesarea Terme), Gargano Sud (Mattinata, Vieste, Monte Sant’Angelo), Litorale Tarantino Orientale (Manduria, Maruggio e Pulsano) e Isole Tremiti.

Premiati con 3 vele, invece, il Basso Salento Ionico (Salve, Ugento), Capo di Leuca (Patù, Castrignano del Capo, Gagliano del Capo), Gargano Nord (Chieuti, Lesina, Peschici, San Nicandro Garganico, Ischitella, Rodi Garganico, Vico del Gargano) e Golfo di Taranto (Ginosa e Castellaneta).

«Un traguardo molto importante – ha commentato il presidente di Legambiente Puglia Francesco Tarantini -: siamo sul podio dopo Sardegna e Sicilia. E sono ben tre i comprensori dove sventolano le 5 vele. Poi c’è un nuovo comprensorio turistico, quello dell’Alto Salento Ionico, e aumentano le località costiere pugliesi raccontate da Guida Blu, che salgono a 42, con le new entry di Pulsano e Vernole. Poi la nostra regione, rispetto ad altre, sta già avviando le politiche plastic free, ossia sta lavorando per mettere al bando sui lidi le stoviglie usa e getta».

Fonte: lagazzettadelmezzogiorno.it