Trasporti

Gino Lisa, continuità territoriale: Governo attende atti da Regione

Intervento della senatrice Fallucchi presso il Ministero delle Infrastrutture a proposito del riconoscimento della continuità territoriale per il Gino Lisa

FOGGIA – La senatrice Annamaria Fallucchi ha presentato una interrogazione al ministero delle infrastrutture e trasporti a proposito del riconoscimento di “continuità territoriale” che garantirebbe al Gino Lisa una serie di agevolazioni. Ottenuta risposta dal ministero, la senatrice ha informato il presidente della Regione, Michele Emiliano.

«A seguito di un’interrogazione a mia prima firma, pubblicata lo scorso febbraio, tesa ad ottenere il riconoscimento delle esigenze di continuità territoriale per i voli da e per l’aeroporto Lisa di Foggia, con conseguente imposizione degli oneri di sevizio pubblico, ho avuto modo di interagire con gli uffici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Ho appreso che proprio in queste ore il Ministero ha provveduto ad inviare una nota in risposta alla sua del 11 aprile scorso con cui richiedeva l’imposizione degli oneri di sevizio pubblico sullo scalo di Foggia. Una risposta solerte, a distanza di poche settimane, in cui il Ministero, nell’assicurare la propria piena disponibilità nell’accompagnare la Regione nell’iter necessario, abbia evidenziato che lo stesso potrà essere avviato solo dopo che la Regione avrà corredato la richiesta con i documenti, gli approfondimenti e gli elementi di studio da cui si evincano i presupposti e le condizioni per il riconoscimento della continuità territoriale così come fatto in altre Regioni, da ultimo nella Marche e nel Friuli Venezia Giulia», scrive la senatrice che aggiunge: «In particolare viene richiesto alla Regione di produrre: documentazione tesa dimostrare come il territorio interessato rientri tra le aree “periferiche” o “in via di sviluppo”; indicazione dei collegamenti su cui si vorrebbe attivare gli oneri di servizio pubblico; studio dettagliato ed analitico (corredato da apposita indagine di mercato) da cui si evinca una stima attendibile del traffico sui collegamenti richiesti». «Sono certa che la Regione, anche con il supporto di Aeroporti di Puglia, non avrà difficoltà a fornire, con il massimo rigore e allo stesso tempo con la massima sollecitudine, le informazioni richieste allo scopo di portare a termine, con successo e nei tempi più brevi possibili, l’iter di riconoscimento della continuità territoriale. Nell’attesa che la Regione si attivi, la buona notizia é che il Ministero é disponibile é propenso alla positiva risoluzione della questione, avendo pienamente colto l’importanza che la stessa rivesta per la provincia di Foggia anche a seguito delle molteplici segnalazioni e sollecitazioni prevenute da rappresentati del territorio. Tutta la provincia di Foggia chiede ed attende da tempo la continuità territoriale. Manca un ultimo passo da fare, con concretezza e serietà, e questo passo adesso tocca a lei», conclude la senatrice di FdI nella lettera al presidente Emiliano.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio