Il Gargano protagonista del film “Baciato dal sole”

Le telecamere della Rai tornano in Puglia per rendere ancora una volta ...

Foggia Reporter

Le telecamere della Rai tornano in Puglia per rendere ancora una volta omaggio alle bellezze del territorio con il film Baciato dal sole. Dopo il grande successo delle puntate de “La vita in diretta“, in viaggio tra tradizione e innovazioni made in Foggia, ora sarà il Gargano a “farsi bello” per accogliere le macchine da presa del regista Antonello Grimaldi.

La fiction Baciato dal sole verrà trasmessa lunedì 22 febbraio, in prima serata. Protagonista, Guglielmo Scilla. Il film è stato girato tra Manfredonia e Monte Sant’Angelo nel 2014 ed è prodotto dalla Pepito Produzioni di Agostino Saccà con, tra gli altri, la Daunia Production, che ha curato il local management.

“Gli splendidi paesaggi insieme alla disponibilità e alla generosità degli abitanti hanno trasformato la nostra provincia in una meta prestigiosa da un punto di vista cinematografico – spiega il direttore della Daunia Production, Pierluigi del Carmine -. A questo va aggiunto che in questi anni le amministrazioni comunali hanno dimostrato grande capacità e lungimiranza, trasformandosi in un fondamentale elemento di sostegno per la riuscita delle produzioni, a iniziare dal supporto alla logistica e ai servizi annessi”.

Con un lavoro di oltre 6 settimane, la produzione ha visto il coinvolgimento di tante maestranze locali. “Un esempio chiaro della professionalità che la provincia di Foggia è capace di esprimere in questo settore – spiega del Carmine -. Il 40 per cento dei 60 componenti la troupe era di origine pugliese: di questi più della metà proveniente dal nostro territorio. Inoltre, alla fiction hanno lavorato più di 100 comparse e dieci manovali locali con una ricaduta economica e di immagine non indifferente. Credo che questa sia la migliore risposta a chi, in questi anni, ha polemizzato con le scelte di Apulia Film Commission e non ha ben compreso le ricadute positive che produzioni di un certo livello comportano sul territorio. La Capitanata, in questi anni, è stata al centro dell’attenzione di molte case cinematografiche, sia per la “novità” che il nostro territorio ancora rappresenta sia per la capacità di rispondere in maniera reattiva e professionale ogni qual volta si è presentata una opportunità del genere”.

Di recente, la Daunia Production ha terminato le riprese del film Matrimonio al Sud, girato a Polignano a Mare, ha accompagnato il regista Abel Ferrara durante un lavoro sulla figura di Padre Pio (trasmesso da Deejay Tv lo scorso 7 dicembre), ha collaborato con Sky Arte per la realizzazione di un documentario su Andrea Pazienza e a Rai3 per la trasmissione “Fuori binario sulla tratta delle ferro