Cronaca

Foggia, in zona Ordona Lavello una discarica a cielo aperto:"Qui la gente si sta ammalando"

Foggia – Questa mattina abbiamo documentato la triste e grave situazione di Zona Ordona Lavello, a sud di Foggia, zona Macchia Gialla. La via in questione è il vicolo Gabelli parallelo tra la strada che porta a Candela e via Balestrucci. Scatolette di tonno, resti di erba sintetica forse di qualche campo da calcio, plastica, pannelli di amianto, carcasse di frigoriferi e lavatrici, distreggiarsi tra tutti questi oggetti è molto pericoloso.

Non si sa quale cantiere siano venuti in questa zona a “cestinare” una gigante cisterna arrugginita accumulata lì insieme al resto dei rifiuti che galleggiano da anni. Stiamo parlando di una situazione assurda che desta grande preoccupazione, sdegno e rabbia.

Diverse palazzine si affacciano su questi rifiuti tossici e dannosi per la salute. “Si tratta di rifiuti tossici abbandonati e accumulati nel tempo. Non solo ci sono da anni li immobili, ma addirittura c’è un continuo cestinare in questa zona, non è più possibile!”, ci dicono i residenti della zona in questione.

“In questa zona si stanno ammalando molte persone, non è tollerabile una cosa del genre, bisogna intervenire immediatamente!”, aggiungono sottolineando la situazione gravosa in cui si ritrovano a vivere moltissimi foggiani.

Oltre al danno anche la beffa, purtroppo: “Ho telefonato più volte l’Amiu per segnalare questa situazione ma hanno passato la palla alla Polizia Municipale, chi deve aiutarci? Noi cittadini abbiamo sotto ai balconi delle nostre case questa assurda discarica. Inoltre i cantieri che stanno costruendo qui intorno, essendo una zona perfierica, ogni mattina, vengono a scaricare nelle nostre vie, sotto ai nostri occhi, i rifiuti edilizi. La nostra vuole essere una denuncia sociale, un grido disperato d’aiuto affinchè qualcuno intervenga e ci aiuti”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock