X

Foggia, emergenza rifiuti: fototrappole per scovare e punire gli incivili

Landella: "Uno spettacolo intollerabile"

Crediti Foto: Trash Challenge Foggia

Foggia – Il sindaco di Foggia, Franco Landella, sceglie il pugno di ferro per combattere l’orrendo spettacolo dei cassonetti circondati da inerti, scarti di lavori di ristrutturazione, in alcuni casi addirittura mobili, e per scovare e punire gli incivili.

“E’ intollerabile – commenta il sindaco di Foggia -. Lo è per ragioni igieniche e di immagine, ma anche per questioni di sicurezza, dal momento che in molti casi a terra vengono abbandonati addirittura vetri. Agli sforzi del personale di Amiu Puglia SpA, evidentemente, non corrisponde un altrettanto serio senso civico da parte di una minoranza incivile della nostra comunità, che trasgredisce le Ordinanze di conferimento dei rifiuti e ignora le regole e le modalità stabilite dall’azienda per il ritiro di quel materiale.

È per questo che nei prossimi giorni, di concerto con i vertici di Amiu Puglia SpA e con il Comando della Polizia Locale, daremo vita ad una capillare attività di controllo, che vedrà una vera e propria task force di agenti in borghese sanzionare in modo economicamente severissimo coloro i quali pensano che sia tranquillamente possibile non rispettare le norme ed agire in modo indecente.

Da subito, inoltre, recupereremo le risorse economiche utili ad attivare rapidamente uno specifico servizio di “fototrappole”, per scovare e punire chiunque si renda protagonista di questi comportamenti vergognosi”

Categorie: Attualità