Attualità

Foggia, lavoro nero e agricoltura: regolarizzati quasi 800 braccianti

Foggia – Ad oggi sono 1781 i braccianti agricoli regolarizzati in Puglia su oltre 15mila migranti con permesso di soggiorno scaduto e che avrebbero potuto accedere alla sanatoria approvata dal Governo in materia di regolarizzazione temporanea del lavoro in agricoltura.

Nel Foggiano, invece sono solo 797 i braccianti regolarizzati. Sono i dati presentati dalla Flai Cgil Puglia che oggi ha tenuto una conferenza stampa nel ghetto di Borgo Mezzanone, la baraccopoli abusiva sorta nelle campagne di Foggia.

Crediti Foto: CGIL PUGLIA

“Oggi la nostra presenza qui – ha dichiarato Pino Gesmundo segretario generale della Cgil Puglia – è per certificare e sottolineare la necessità di prorogare la norma che aveva un obiettivo, ovvero quello di agevolare l’emersione da lavoro nero soprattutto nel settore dell’agricoltura”

“In realtà abbiamo registrato una inefficacia. I numeri – prosegue Gesmundo – certificano che sono pochissimi i lavoratori che hanno potuto utilizzare questa norma che ha interessato maggiormente i lavoratori di altri settori, come colf e badanti”.

Secondo il rappresentante sindacale regionale, quindi, “bisogna normare la regolarizzazione di questi lavoratori, bisogna intervenire soprattutto sulla parte datoriale per evitare che si continui a far riferimento ai caporali”.

Crediti Foto: CGIL PUGLIA

Purtroppo oggi è stato registrato un orribile e violento episodio di razzismo proprio nella città di Foggia ai danni di un giovane bracciante agricolo.

“Anche oggi abbiamo dovuto registrare un altro grave episodio di razzismo a Foggia con l’aggressione ai danni di un immigrato – ha dichiarato Pino Gesmundo – evidenziando nuovamente la necessità di essere vicini e solidali con tanti lavoratori e giovani che vivono ogni giorno condizioni di sfruttamento, ricatto e violazione della propria dignità.

I numeri che abbiamo esposto denunciano i limiti di di una norma, quella sulle regolarizzazione dei lavoratori immigrati, che ha creato molto aspettative ma ha restituito pochi risultati.

Per questo ci siamo impegnati pubblicamente con questi lavoratori a lavorare con le istituzioni in una battaglia per i documenti, il lavoro, i diritti e la dignità”

Fonte: Ansa

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock