Città capoluogo

Foggia, Comune cerca nuova sede per il Centro per l’impiego

Incontro a Palazzo di Città con Regione Puglia e Arpal sulla nuova sede del Centro per l’Impiego di Foggia

FOGGIA – Si è concluso questa mattina a Foggia, alla sede Arpal di via San Severo, il tour nei Centri per l’Impiego iniziato lo scorso 20 maggio dall’Assessorato e dal Dipartimento per le Politiche del Lavoro della Regione Puglia. Nel capoluogo dauno si è tenuto poi un ulteriore incontro a Palazzo di Città, dove l’assessore Sebastiano Leo, il direttore del Dipartimento Silvia Pellegrini, il presidente del consiglio di amministrazione dell’Arpal Beniamino Di Cagno e il direttore dell’Arpal Puglia Gianluca Budano sono stati ricevuti dalla vicesindaca Lucia Aprile, dall’assessore alle Politiche per il Lavoro Lorenzo Frattarolo e dall’assessora al Personale Daniela Patano. E’ stato fatto il punto sulle novità e sulle innovazioni introdotte nel mercato del lavoro e sulle loro ricadute sul territorio, sulle problematiche e sulle criticità emerse e sulle azioni di rilancio da attuare nell’immediato e nel medio-lungo periodo. In quest’ottica particolare importanza ha l’individuazione di una nuova sede del Centro per l’Impiego, visto che le due attualmente presenti in città, in via San Severo e via Bari, appaiono non del tutto rispondenti alle esigenze di un mercato del lavoro in continuo mutamento. Sono state valutate diverse opzioni con la comune volontà di procedere in tempi celeri, alla luce del timing imposto dal finanziamento disponibile legato al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

“Un incontro molto proficuo e costruttivo, che ha ribadito la sinergia avviata con la Regione Puglia in questo delicato ambito, e la necessità di legare la scelta dell’ubicazione della nuova sede all’azione complessiva di riqualificazione e valorizzazione dei quartieri e al potenziamento dei collegamenti, per renderla pienamente fruibile, funzionale e inserita in un contesto dinamico e attrattivo” spiega l’assessore comunale Lorenzo Frattarolo. “L’orientamento condiviso è di puntare su una sede centrale e su ulteriori sportelli decentrati, ottimizzando risorse e costi (la sede in via San Severo non è di proprietà, e da anni ormai il Comune stanzia mensilmente un cospicuo importo a un privato per il fitto), senza più sprechi e venendo incontro alle esigenze dell’utenza, da noi sentite e pienamente condivise”.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio