Attualità

Foggia, M5S: “Bene suolo gratuito ai negozi, ma si faccia presto”

Foggia – I portavoce del Movimento Cinque Stelle al comune di Foggia tornano sulle le dichiarazioni rilasciate ieri dal sindaco Franco Landella con cui annunciava di sostenere i commercianti ed i titolari di strutture ricettive dando loro il suolo gratuito per i prossimi mesi.

“Ci fa piacere che il comune intenda andare incontro alla emergenza sociale vissuta dai commercianti che hanno visto azzerate del tutto le loro entrate a causa del lockdown che si protrae da oltre un mese.

E’ la ragione per cui avevamo proposto al sindaco -già dallo scorso 1 aprile- l’annullamento della tassa di occupazione suolo pubblico (COSAP) e di quella sui rifiuti (TARI).

È un’azione necessaria che richiede solo buona volontà se non si vuole correre il rischio che esploda una vera e propria bomba sociale.

I commercianti sono esasperati visto che le loro attività sono sospese da oltre un mese. E’ un provvedimento più che mai opportuno”, aggiungono i pentastellati, “che si deve attuare subito, un piccolo aiuto è assolutamente dovuto “.

L’invito dei 5 stelle è, ancora una volta, rivolto al sindaco: “Landella nelle sue interviste si dice pronto a collaborare, ma vorremmo che questo lo dimostrasse anche con i fatti.

Abbiamo idee e proposte e ci auguriamo che si apra un dialogo con il primo cittadino, per cooperare, nell’interesse dei cittadini tutti”, aggiunge la consigliera regionale Rosa Barone: “abbiamo il dovere di dare ascolto ai cittadini e fornire loro ogni strumento utile alla ripartenza, che sarà purtroppo graduale e lenta.

In qualità di consigliera regionale rappresenterò ogni bisogno, alla regione. Abbiamo protocollato un’istanza per chiedere che la regione possa prevedere stanziamenti a favore  dei comuni in modo da sopperire alle mancanze entrate da queste due tasse, ovviamente varrà per tutti i Comuni della regione” , chiude la Barone. 

Intanto il vice-presidente commissione bilancio e consigliere comunale del Movimento 5 stelle Giuseppe Fatigato, ci fa il punto sui dati aggiornati al 28 aprile che riguardano le distribuzione delle risorse di governo e regione, destinate alle famiglie.

“Del milione e mezzo di euro a disposizione delle casse comunali per la distribuzione dei buoni spesa, le domande protocollate sono ad oggi 5158, di queste 4442 sono state istruite (di cui n. 714 non accettabili) e 2000 accolte, con un avanzamento della spesa pari a 645 mila 813 euro.

Dinanzi alle sedi comunali c’è tanta la gente in attesa di ricevere il sussidio”, dice Fatigato, “molti di loro lamentano la necessità di dover pagare bollette e spese, dichiarando una condizione di emergenza economica al limite.

Ma non a tutti è garantito il bonus poichè i percettori di reddito di cittadinanza non avranno il bonus, questo perché il comune ha deciso di tenerli fuori dalla distribuzione delle risorse, contrariamente a quanto disposto dal governo.

Ci auguriamo che si apra anche a loro l’accesso alle risorse”, sottolineano i pentastellati, “la gente ha fame, ci sono famiglie che versano in situazioni economiche davvero esasperate, nonostante il reddito di dignità garantito dallo stato.

E poiché le risorse ci dovrebbero essere, sarebbe un vero peccato non poter soddisfare altre famiglie bisognose”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock