Cronaca

Palazzine ex Onpi a Foggia, le famiglie non sono più abusive: contratti d'affitto regolari

Foggia – Finalmente è stato portato a termine il collaudo della struttura ex Onpi e si sono concluse le procedure della contrattualizzazione degli alloggi: le famiglie non sono più abusive.

“Dopo ben ventuno anni siamo riusciti a scrivere la parola fine alla storia dell’ex ONPI, con il recupero definitivo del contributo di un milione e 326 mila euro dovutoci dalla Regione Puglia.

Soldi utilizzati per il recupero e la sistemazione della struttura, procedendo alla regolarizzazione dei contratti di affitto da parte delle 86 famiglie che ci abitavano abusivamente”.

E’ la soddisfazione espressa dal sindaco di Foggia, Franco Landella, per la definizione della spinosa vicenda urbanistica e sociale, “di cui siamo venuti a capo soprattutto grazie al lavoro e all’impegno dell’ufficio tecnico comunale che ha portato a termine il collaudo della struttura ed ha coordinato tutta la procedura della contrattualizzazione degli alloggi, con la fattiva collaborazione del servizio Politiche abitative”, tiene a sottolineare il sindaco.

Di fatti, il contributo di 5.177.032,14 euro assegnato provvisoriamente dalla Regione Puglia al Comune di Foggia per la costruzione di 81 alloggi ex ONPI in via Bari (poi divenuti 92) si era “incagliato” al termine dei lavori, nel 2011, per la mancata verifica degli interventi edilizi e le difficoltà a risanare una situazione di oggettiva irregolarità abitativa da parte delle famiglie che nel frattempo avevano occupato abusivamente lo stabile.

“Una situazione che la nostra amministrazione comunale è riuscita a sollevare dal pantano della burocrazia, risolvendo anche lo stato di illegalità che caratterizzava la presenza delle famiglie occupanti gli appartamenti, che oggi pagano regolarmente l’affitto di locazione al Comune di Foggia”, conclude il sindaco Landella.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock