Attualità

Elisoccorso, Dattoli e Piazzolla: “Livello eccellente, iniziativa da plaudire”

Foggia – Grande successo per il primo corso di addestramento dedicato all’‘Utilizzo dell’HEMS – Helicopter Emergency Medical Service- in ambito territoriale’, svolto presso la sede dell’Alidaunia. Organizzato da Alidaunia ed AliLife, il corso è stato strutturato al fine di creare sinergia tra gli operatori del 118 e l’equipe sanitaria a bordo dell’elisoccorso, non soltanto un mezzo di trasporto ma una vera e propria unità di rianimazione extra-ospedaliera che si avvale di un medico rianimatore e di un infermiere esperto in area critica.

Presenti, oltre al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il direttore generale degli Ospedali Riuniti Dott. Vitangelo Dattoli ed il direttore generale ASL Foggia Dott. Vito Piazzolla, che abbiamo intervistato:

L’importanza di garantire questo servizio tutto l’anno in un territorio come il nostro

Dattoli: “Per il Policlinico di Foggia l’ambito di interesse non è solo quello provinciale ma regionale e addirittura interregionale. Pensiamo all’Irpinia che gravita anche per le emergenze e le urgenze. Con l’imminente elisuperficie ormai nei prossimi mesi, con la realtà omologata per il volo notturno e collegata ed integrata fisicamente con Trauma Center e il dipartimento di emergenza/urgenza per noi avere questa organizzazione a due passi, averla in casa ed averla a questo livello ci assicura il completamento di una delle nostre mission che riguarda l’emergenza/urgenza complessa”.

Piazzolla: Abbiamo un territorio molto complesso, un territorio composto da 61 comunità, trenta dei quali sui monti dauni e venti sulla costa e sul Gargano. Naturalmente la complessità è tale che il 118 ha sempre difficoltà a fare trasporti all’interno del tempo utile che è quello gold-standard e quindi l’elicottero ci da una grossa mano soprattutto adesso con l’implementazione del volo notturno. Inutile dire che i due ospedali di riferimento dove abbiamo il numero di accessi più alti è proprio quello degli Ospedali Riuniti, adesso Policlinico di Foggia, e naturalmente quello di Casa Sollievo della Sofferenza; quindi non possiamo che plaudire a questa iniziativa di Alidaunia che sta formando anche il personale adeguato per fare questo tipo di servizio molto delicato ma che mette in sicurezza i cittadini di questa provincia che è una delle più ampie dal punto di vista dei chilometri, siamo sui settemila chilometri quadrati, quindi una provincia un po’ difficile da gestire e l’Alidaunia ci da una grossa mano”.

Com’è stata la risposta da parte del personale sanitario?

Dattoli: “Per quanto riguarda noi, la centrale operativa del 118 che è ancora gestita nell’ambito del Policlinico prima di transitare nella ASL, è ovviamente abituata, è una realtà che da tempo si è consolidata quindi devo dire che è familiare e anzi riferiscono informazioni e suggerimenti. Per quanto riguarda il personale di bordo, è fornito quasi sempre da Alidaunia, ma quando c’è stato bisogno di intensivisti o di altre figure superspecilistiche per trasporti protetti è sempre stata di grande tranquillità proprio perché vi è questa consuetudine che si è sviluppata negli anni e che ora ha raggiunto l’attuale livello, quindi nessun problema.

Piazzolla: “Confermo, nessun problema anche da parte nostra e ribadisco la complessità di raggiungere le 61 comunità soprattutto quelle lontane e sopratutto quelle costiere ma il personale è di eccellenza così come tutto il servizio, sia dal punto di vista organizzativo che funzionale questa è una delle migliori reti così come c’è stato riconosciuto anche a livello nazionale.

Sono previsti ulteriori fondi per potenziare il servizio?

Dattoli: “Riguarda più ASL e Regione, per quanto riguarda il Policlinico e l’Azienda Ospedaliera Universitaria tutto ciò che riguarda l’emergenza/urgenza in fase più introspedaliera, e quindi anche il trasporto del paziente che arriva trasportato con mezzi come l’elicottero è la priorità assoluta, ci sono già stati dei finanziamenti specifici e in ogni caso è uno dei livelli essenziali dell’assistenza che più bisogna tutelare e garantire preventivamente.

Piazzolla: “Giustissima questa domanda, e confermo quello che dice il mio collega Dattoli. I fondi ci sono e gli abbiamo drenati a vantaggio di queste comunità e di questa provincia. C’è da tener conto che per aumentare il numero di ore, cioè portare a ventiquattro ore l’utilizzo dell’elisoccorso e dunque anche in fase notturna, la Regione Puglia ha messo a disposizione oltre che i quattro mesi esistivi con un secondo elicottero a Vieste altri 3 milioni di euro per mettere in sicurezza tutto questo territorio, è stata una volontà del nostro presidente Emiliano”.

Antonio Piazzolla

Giornalista e divulgatore scientifico; caporedattore di Close-Up Engineering, co-fondatore e direttore responsabile di lagoleada.it, è una delle firme di Forbes Italia ed è redattore di Le Stelle, il mensile di cultura astronomica fondato da Margherita Hack e Foggia Reporter. Ha collaborato con BBC Scienze Italia, l’Espresso, Il Messaggero e Business Insider Italia.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock