Cronaca

Foggia, dieci distributori di benzina “con il trucco”

Le irregolarità riscontrate riguardato la difformità dei prezzi rispetto a quelli esposti

Nell’arco di un mese la Guardia di Finanza ha effettuato oltre 40 controlli alle stazioni di servizio per verificare la corrispondenza dei prezzi dei carburanti praticati alla pompa rispetto a quelli esposti per le diverse modalità di erogazione. In questa attività le Fiamme Gialle hanno riscontrato una decina irregolarità, in particolare prezzi della benzina alti, non esposti o non corrispondenti a quelli esposti.  Le irregolarità riscontrate hanno riguardato soprattutto la mancata esposizione dei prezzi, la difformità rispetto a quelli esposti e l’inosservanza degli obblighi di comunicazione all’Osservaprezzi carburanti, istituito presso il ministero delle Imprese e del made in Italy.

“I servizi effettuati in un periodo temporale caratterizzato da intensi spostamenti dovuti alle vacanze estive”, fanno sapere dal comando provinciale della Guardia di finanza, “testimoniano l’impegno costante delle Fiamme Gialle a tutela dei consumatori”.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio