Attualità

Coronavirus, Università di Foggia: discussioni di laurea a porte chiuse

Foggia – Da ieri le sedute di laurea all’Università di Foggia si svolgono a porte chiuse: vietato l’accesso in aula a familiari e amici.

A seguito del decreto rettorale, considerata l’emergenza sanitaria del Coronavirus, le discussioni di giurisprudenza di ieri e di oggi si sono tenute a porte chiuse e le proclamazioni rimandate a data da destinarsi.

Nonostante ciò, è stato permesso alle famiglie e agli amici dei laureandi di assistere alle discussioni in forma telematica, tramite uno schemo posto nell’atrio dell’università.

“Anche se pare che nessuno fra docenti, rappresentanti degli studenti e personale fosse d’accordo, anche oggi alle famiglie dei laureati non è stato permesso assistere alle sedute di laurea. La ragione è di prevenire il contagio, perché notoriamente il covid-19 non si diffonde negli atrii e nei corridoi ma solo nelle aule magne delle Università”, affermano i rappresentati dell’associazione universitaria Link Foggia.

E aggiungono: “Ci chiediamo se effettivamente l’amministrazione centrale e il dipartimento si siano resi conto dell‘insensatezza di queste scelte, con l’aggiunta che pare che l’unica modifica alla modalità per la data di oggi risulta essere che le discussioni non saranno proiettate sull schermo dell‘atrio oltre alla scelta di umanità di lasciare delle sedie per i parenti più anziani dei candidati. Non sarebbe stato meglio un passo indietro?”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock