Foggia, Confartigianato e Ancos donano un defibrillatore pubblico

Il defibrillatore verrà posizionato all'interno della struttura Figc di Foggia

Foggia Reporter

Foggia – Confartigianato e Ancos (Associazione Nazionale Comunità Sociali e Sportive) hanno donato un defibrillatore alla società “Lucky Park” che sarà collocato all’interno della struttura Figc di Foggia.

In Italia, l’incidenza di mortalità dovuta ad arresto cardiaco, in soli 10 anni, è salita da 50.000 a 70.000 casi e solo il 2% dei soggetti che ne vengono colpiti riesce a sopravvivere, mentre si è registrato un 50% di sopravvivenza se vi è un intervento entro i primi 5 minuti dall’arresto stesso.

E’ stato rilevato, inoltre, che ben nel 66 % dei casi, l’esordio dei sintomi avviene al di fuori delle mura domestiche.

Dati che rendono fondamentale dotare spazi pubblici o privati di pubblica fruizione, di postazioni con defibrillatori al fine di poter soccorrere tempestivamente le persone colpite da arresto cardiaco e per garantire, così, una migliore qualità della vita dei cittadini in cui la sicurezza sia preservata.

Una azione, questa, che rientra tra gli obiettivi di Confartigianato e Ancos, che pongono la loro attenzione sul mondo dello sport e della socializzazione quali cardini della vita comunitaria.

“Lo sport ha una funzione sociale sia per quel che concerne il benessere psico-fisico, sia per lo sviluppo di una sana cultura della leale competizione che può avere indubbi riflessi positivi sul modo di stare insieme e fare comunità.

In un territorio così bisognoso di rinvigorire i sani principi della convivenza civile e del rispetto delle regole, lo sport praticato in ambienti adeguati e sicuri, rappresenta un ambito da implementare con azioni propositive e sinergiche tra i diversi attori che animano la Comunità”, dichiara Alessia Di Franza, vice direttore di Confartigianato Foggia.