Foggia Calcio, Corriere dello Sport: “Un delitto perfetto da 1,8 milioni”

Foggia Calcio: forse non è detta l'ultima parola

Foggia Reporter

Sulla triste vicenda del Foggia Calco ci sarebbero molte cose da dire, oltre a una grande e profonda amarezza che si respira in città c’è una grande rabbia che traspare dalle parole e dagli sguardi dei foggiani.

L’edizione pugliese del Corriere dello Sport dedica due pagine al caso Foggia. “Un delitto perfetto – si legge nel titolo della spalla – da 1,8 milioni: così è morto il club rossonero”.

Tra mutualità della Serie B (1,5 milioni), vendita di qualche calciatore e con la campagna abbonamenti, forse il Foggia Calcio avrebbe avuto la liquidità necessaria per sopravvivere e potersi iscrivere in serie C. Dopo sette anni, dopo tante lotte e tanti buoni propositi ripombiamo giù, ripartiremo dai dilettanti.

Ma, forse, c’è una piccola speranza. Sempre il Corriere dello Sport ieri scriveva: “Due imprenditori campani, probabilmente napoletani, avrebbero rilevato la società all’ultimo tuffo. Per i tifosi rossoneri c’è ancora speranza dopo la retrocessione sul campo e lo spettro di ripartire dai dilettanti?”. Non ci resta che sperare, si sa, la speranza è l’ultima a morire.