Cronaca

Foggia, bus Ataf prende fuoco sulla strada per Mezzanone

Filt Cgil, 'in fiamme uno tra i mezzi più vetusti dell'azienda'

Un bus dell’Ataf, azienda del trasporto pubblico di Foggia, ha preso fuoco ieri mattina sulla strada che conduce al Cara di Borgo Mezzanone. Le fiamme hanno distrutto il mezzo ma non si registrano feriti. A bordo, oltre al conducente, c’erano alcuni passeggeri che hanno notato il principio d’incendio nella parte posteriore del mezzo e dato l’allarme.
    L’autista ha così bloccato la marcia e aperto le porte del bus. Poco dopo sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno proceduto alle operazioni di spegnimento e messa in sicurezza.
    “Solo poche settimane fa – ha sottolineato Antonio Travisano, segretario generale della Filt Cgil di Foggia e Bat – abbiamo sollecitato l’azienda a sottoporre i mezzi a maggiori controlli. Il bus interessato dalle fiamme è uno tra i più vetusti del parco mezzi”.

Le segreterie aziendali Filt-Cgil, Uil Trasporti e Faisa Confail in una nota hanno dichiarato: “Sollecitiamo l’immatricolazione dei nuovi autobus già acquistati, la manutenzione regolare e scrupolosa di tutti i mezzi esistenti, con particolare attenzione a quelli più vetusti e quelli che hanno già subito segnalazioni di problemi, oltre che la predisposizione di un piano di emergenza straordinario per gestire al meglio eventuali problematiche occorse agli autobus”.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio