Cronaca

Foggia, terrore in casa: 38enne prende a calci la madre e la nonna per i soldi

Foggia – Nel corso della giornata di ieri, Agenti della Polizia di Stato della Questura di Foggia, appartenenti alla locale Squadra Mobile, a seguito di attività investigativa coordinata e diretta dalla locale Procura della Repubblica hanno dato esecuzione ad una misura cautelare personali emessa dal GIP del Tribunale di Foggia.

L’ordinanza, applicativa di misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alle persone offese, alla loro dimora e ai luoghi da loro frequentati,  è stata emessa nei confronti di un uomo di 38 anni, resosi responsabile per i reati di maltrattamento e lesioni nei confronti della madre e della nonna.

In particolare l’indagato in più circostanze ha preso a calci e pugni i predetti familiari in quanto le stesse avevano rifiutato di dargli denaro che aveva loro richiesto. Nella circostanza dell’episodio accaduto nello scorso mese di agosto, la madre veniva ricoverata presso l’ospedale e dichiarata guaribile in 10 gg., in quanto presentava ferite al viso ed una perdita ematica dal naso.

La madre in sede di denuncia dichiarava che il figlio faceva continue richieste di denaro specie alla madre anziana tanto da indurre quest’ultima a consegnargli tutta la sua pensione pari a 650,00 euro. 

Inoltre, l’indagato minacciava la propria madre dicendole che  avrebbe ammazzato chiunque se avessero chiamato la Polizia.

Nel corso dell’attività d’indagine, è emerso che l’indagato aveva strattonato la propria anziana nonna, sfogandosi sul mobilio di casa in caso di contrarietà e che lo stesso era solito offendere la madre con volgarità  ed aggredirla con calci e pugni quando la stessa si intrometteva per impedire alla madre di consegnare la propria carta bancomat per consentire al nipote di fare i prelievi che voleva, con la conseguenza di lasciare la famiglia senza soldi per vivere poiché lo stesso prelevava anche la somma che l’ex-marito le versava per il mantenimento.

L’indagato aveva creato un clima di terrore in casa come è emerso dal racconto di alcuni testimoni nel corso delle indagini.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock